feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Fashion Revolution Is Young

Fashion Revolution Is Young

A Corna Imagna (Bg) un corso di formazione sull’economia circolare e solidale. Verso la Fashion Revolution Week di aprile

Economia circolare e sostenibile, ovvero l’unica via per fare impresa in tempo di crisi, nel rispetto dell’uomo e dell’ambiente. Di questo si occuperà il corso di formazione Fashion Revolution is Young, organizzato a Corna Imagna (Bg) in occasione della Fashion Revolution Week che si svolgerà a Bergamo dal 20 al 27 aprile 2020.

Tenuto da esperti del settore, comunicatori e imprenditori che sono riusciti a realizzare i loro progetti, il corso illustrerà esempi, modelli e casi concreti agli allievi, fornendo così la dimostrazione che un’economia diversa non è solo necessaria, ma è anche possibile.

Economia circolare si può

Il corso è organizzato da la Terza Piuma, Smarketing, Italia Che Cambia, Cittadinanza Sostenibile e Ostello il Sentiero, con la collaborazione, tra gli altri, di Città e Provincia di Bergamo, Regione Lombardia, Fondazione Cariplo, infoSOStenibile e Università degli Studi di Bergamo. Fashion Revolution is Young vuole essere un aggiornamento professionale per acquisire maggiore consapevolezza sull’economia circolare e sostenibile: suggerisce utili criteri per creare filiere brevi, con pochi intermediari e minore esposizione bancaria, e aiuta a favorire la comunicazione diretta con i clienti, collaborare coi concorrenti, semplificare i rapporti con i tecnici e le tecnologie.

L'obiettivo del corso è quello di creare nuovi orizzonti occupazionali e nuove prospettive di relazione per tutti, in particolare per i lavori innovativi, per i giovani lavoratori e per tutti coloro che vogliono un’economia più sostenibile.

Docenti delle due giornate saranno: Francesco Bevilacqua, giornalista di Italia Che Cambia, impegnato nel settore dell’eco-turismo, della riscoperta e valorizzazione delle culture e delle identità locali; Marco Geronimi Stoll, editorialista e copywriter per Smarketing, esperto di comunicazione dal basso e ideatore di pubblicità etica; Chiara Birattari, grafica e attivista creativa per Smarketing, esperta in marketing e gestione di eventi; e infine Guido Bertola, esperto di comunicazione visiva sempre per Smarketing, specializzato in progettazione dell’informazione e design della comunicazione.

Insomma un vero e proprio pool di esperti che - tra case histories, analisi di settore e consulenze - porterà i partecipanti a declinare il tema della circolarità nella propria idea di business: si approfondiranno i circuiti di economia circolare in diversi settori, si esamineranno le questioni connesse a spopolamento e ripopolamento delle aree marginali e montane, e verranno presi in esame concetti come quello di comunità e di partecipazione. Sarà inoltre possibile prenotarsi per consulenze specifiche.

Il corso si svolgerà in due weekend, il 22-23 febbraio e il 21-22 marzo (ma sarà possibile partecipare anche a un singolo weekend), presso una location di grande impatto visivo: l’Ostello “Il Sentiero” di Corna Imagna, immerso nella natura della valle. Due le modalità di partecipazione: sarà infatti possibile prendere parte al corso con formula residenziale, soggiornando presso la struttura (solo 20 posti disponibili), oppure in formula standard, senza pernottamento.

Arianna Corti

 

20-27 aprile: a Bergamo la Fashion Revolution Week

In un’epoca di moda usa e getta - la cosiddetta fast fashion - c’è chi non vuole rinunciare allo stile e alla moda, ma non può accettare che ciò che indossiamo sia il frutto dello sfruttamento delle persone e che avveleni il pianeta. «Vogliamo un cambiamento radicale, una rivoluzione»: con questo intento è nato il movimento globale Fashion Revolution, dopo la tragedia che il 24 aprile 2013 vide morire quasi 1200 persone e molte altre rimanere ferite nel crollo del complesso produttivo di Rana Plaza, a Dhaka, in Bangldesh.

Nella struttura collassata si producevano vestiti per tanti dei marchi che troviamo nelle vetrine dei negozi e dei centri commerciali delle nostre città. L’acquisto è solo l’ultimo step del lungo viaggio che coinvolge migliaia di persone e se l’unico obiettivo è il profitto, allora i diritti umani, l’ambiente e i diritti dei lavoratori vanno persi.

A Bergamo la Terza Piuma e i suoi partner organizzeranno per la Fashion Revolution Week una settimana dedicata alla moda sostenibile (dal 20 al 27 aprile 2020), con una fiera dei brand etici italiani in cui porteranno i loro abiti e le loro esperienze, approfondimenti, laboratori per adulti e bambini e affissione dello striscione “Who made my clothes” (Chi ha fabbricato i miei abiti?) fatto dai ragazzi disabili.

Marzo 2020

Articoli Correlati

Settimana Europea della Mobilità. Come spostarsi nell'era post-Covid?
A settembre torna l’appuntamento europeo annuale. Focus sulla mobilità del futuro e sulle...
Adelante, con juicio
Mobilità in transizione… ecologica. Accelerare le soluzioni, per rallentare i ritmi...
Mare chiama terra. È tempo di invertire la rotta
Riportare i mari europei a un buono stato ambientale: obiettivo mancato. L'allarme dell'...
Tavoli e piante in Piazza Vecchia come simbolo di rinascita
Torna anche quest'anno a Bergamo “I Maestri del Paesaggio”. Nell'incontro tra natura e...