feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Mobilità green e turismo: connubio vincente

Mobilità green e turismo: connubio vincente

L'impegno di Viride Energy per promuovere la mobilità elettrica: «Colonnine di ricarica come chiave per la valorizzazione dei territori»

Il futuro della mobilità può essere roseo? Sì, a patto che sia green. E soprattutto a patto che diventi occasione di interazione diretta con il territorio, in uno scambio reciproco che parli la lingua della sostenibilità e dell'ambiente.

È questa la filosofia che sta alla base di Viride Energy, azienda bresciana attiva sul fronte della green energy che ha fatto della mobilità dolce e sostenibile uno dei suoi cavalli di battaglia.

Non a caso, infatti, l'azienda - che ha sede a Erbusco, nel cuore della Franciacorta, attiva dal 2016 nel settore del fotovoltaico e dell'efficientamento energetico - da due anni e mezzo ha iniziato a proporre anche soluzioni di ricarica per quattro e due ruote, nella consapevolezza che per guardare al futuro bisogna essere in grado di immaginarsene uno nuovo, in tutti i campi.

In che modo? Anche intrecciando tra loro mondi diversi: quello del turismo territoriale e quello della mobilità elettrica, per esempio, capaci di generare modelli di crescita condivisi e innovativi.

Non semplici colonnine

«La colonnina di ricarica fine a se stessa non va da nessuna parte, serve a poco - spiega Cristian Poma, titolare di Viride Energy con esperienza pluriennale alle spalle nel campo delle energie rinnovabili - è ancora un servizio per pochi. Ma se si mettono in rete tutte le colonnine di ricarica per veicoli elettrici e le si trasforma in ricettori di informazioni sul territorio nel quale sono inserite? La cosa cambia. Ecco qual è il vero plusvalore della mobilità elettrica: la capacità di creare rete e fornire un servizio a tutto tondo, non solo a chi guida elettrico ma a tutti».

Viride Energy a oggi è la seconda realtà con il maggior numero di colonnine installate in Italia e ha l'esclusiva su alcuni prodotti di fascia molto alta.

Non solo: l'azienda ha creato una partnership esclusiva con una delle app più importanti a livello europeo per quanto riguarda la mobilità dolce, EV Way, sviluppando con loro tutti i progetti italiani nel settore.

Si tratta di un sistema fortemente integrato, in quanto tramite un'unica applicazione sullo smartphone è possibile conoscere non soltanto la posizione delle colonnine di ricarica, ma anche tutti i servizi ad esse connessi: non da ultima, la possibilità di informarsi sul territorio, con il suo complesso articolato di hotel, supermercati, b&b e attrattive turistiche. Insomma, una vera e propria rete di marketing territoriale che trova nella mobilità elettrica il suo fil rouge, il suo fulcro: proprio questo, secondo Poma, è il turismo del futuro. «Installata nel modo giusto e soprattutto supportata da una buona promozione, la colonnina di ricarica elettrica può farsi vero veicolo per lo sviluppo di un nuovo modo di concepire il turismo - commenta -. Diventa una chiave per intercettare un certo tipo di turista, che non viaggia necessariamente al risparmio ma che è alla ricerca di qualità, qualità che passa anche e soprattutto dall'attenzione all'ambiente. Il settore è in forte espansione e proprio per questo Viride Energy è alla ricerca di collaboratori in tutta Italia: oltre alle stazioni di ricarica per veicoli, l'azienda propone anche pacchetti comprensivi di noleggio biciclette, auto e scooter elettrici.

Per Viride Energy, la questione ambientale è ben altro che un vezzo alla moda: «Crediamo fortemente a questo settore, sia sul piano imprenditoriale che etico, perché è sempre più doveroso unire attività economica e attenzione al pianeta».

La divisione di Viride che si occupa di mobilità sostenibile si chiama Viride Mobility, con un suo logo specifico, ma la mobilità elettrica è solo una delle colonne portanti di Viride Energy.

L'azienda, infatti, opera nel fotovoltaico e si occupa anche di smaltimento amianto, pompe di calore, illuminazione led e impianti di storage. Non solo: grazie a una fitta rete di consulenti, l'azienda offre anche servizi di check-up e pre audit per l'efficientamento energetico, tanto per il residenziale quanto - soprattutto - per business & corporate.

«Siamo di fronte alla possibilità di un cambiamento epocale rispetto alle tematiche dell'energia - conclude Poma - e sarebbe importante che tutti gli imprenditori se ne accorgano» 

Maggio 2019

Articoli Correlati

Brescia: il territorio del vino
La fine dell’estate è il momento ideale per scoprire e assaporare i vigneti e i calici di...
e-bike per le persone con disabilità
Assieme ad altre realtà europee, il Comune di Bergamo ha vinto un nuovo bando del...
escursioni gratuite in Lombardia
Ecco tutti gli itinerari ai quali è possibile prendere parte assieme alle Guide alpine e...
orto
L’iniziativa “Fare l’orto fa bene” lanciata dall’Orto Botanico di Bergamo vuole...