feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

“Brescia che Spettacolo”: Corso Giuseppe Zanardelli è dei pedoni

Brescia

A Brescia, dal 26 novembre, ufficializzata la completa pedonalizzazione della storica e centralissima via

Lo scorso sabato 26 novembre, in occasione della giornata di apertura del periodo di manifestazioni natalizie cittadine, anche l’amministrazione ha voluto fare un regalo ai propri cittadini e a Brescia: lo storico e centralissimo corso Giuseppe Zanardelli diventa a tutti gli effetti completamente pedonale. Niente più autobus, né taxi: dall’incrocio a ovest, tra via X Giornate e Corso Palestro, alla sua estremità a est, al crocevia tra via San Martino della Battaglia e Corso Magenta, il bel corso incorniciato da portici e negozi è ora percorribile in lungo e in largo solo da pedoni e biciclette.

Per una città sempre più a misura di pedone

La pedonalizzazione di corso Zanardelli è il più recente tassello che va a rafforzare un’idea di città più vivibile e a misura di cittadini.

Dall’inizio del mandato della presente amministrazione interventi analoghi hanno riguardato piazza Loggia, piazza Vittoria, vicolo Costanza e vicolo del Capriccio nel 2013; nel 2014 si è proceduto con piazzetta Santa Maria della Carità, vicolo del Fontanone e piazzetta san Giovanni; via della Posta e la “Curt dei Pulì” invece nel 2015. Inoltre sono state trasformate da zone a traffico limitato (Ztl) ad aree a pedonalità privilegiata via Musei (nel 2015) e il riquadro sud di Piazza Paolo VI (nel 2016).

Quanto alla pedonalizzazione di corso Zanardelli, c’è da dire di più: oltre a far seguito a questa serie di interventi, si tratta di una delle azioni qualificanti del programma “Brescia che Spettacolo!”, tema del progetto regionale “Cult City”, che prevede la messa in atto di operazioni a favore dell’accessibilità e del decoro urbano, incluso il rifacimento della pavimentazione e il miglioramento dell’arredo urbano, che saranno realizzati nel corso del 2017.

A motori spenti

Corso Giuseppe Zanardelli, unica via d’accesso (almeno per i non addetti ai lavori) al maestoso Teatro Grande sarà completamente interdetta ai veicoli, salvo quelli in servizio alle Forze dell’Ordine, Vigili del Fuoco e Pronto Soccorso con insegne e segnali acustici e luminosi, oltre all’ingresso e l’uscita dai garage per i residenti attualmente già autorizzati. Inoltre, per i residenti, domiciliati e possessori di posto auto, l’accesso e l’uscita al corso saranno praticabili esclusivamente da via X Giornate (eccetto nella fascia oraria dalle 6 alle 14 di ogni sabato, durante lo svolgimento del mercato).

A impedire il passaggio di auto e altri mezzi sono state poste delle fioriere. Inoltre, per garantire il rispetto delle limitazioni alla circolazione dei veicoli, si sono manutenuti i varchi elettronici già esistenti per il controllo degli accessi, mentre per il carico e lo scarico sono stati predisposti stalli di carico e scarico in corrispondenza del lato est di via X Giornate, nel tratto compreso tra via IV Novembre e Corso Zanardelli. Quanto ai taxi, che – similmente agli autobus - prima del 26 novembre potevano transitare lungo il corso, sono stati individuati cinque stalli di sosta a loro riservati sul riquadro nord di Piazza Paolo VI, per diminuire i tempi di intervento nel caso di richiesta proveniente dalla zona del centro storico a est del corso.

Infine, il percorso della linea 12 (Fiumicello-San Polo), unico bus che passava in corso Zanardelli, è stato deviato: l’autobus con direzione Fiumicello transiterà dal ring, mentre quello diretto a San Polo passerà da via San Martino della Battaglia anziché da via Gramsci, per riprendere il percorso abituale in corso Magenta. Sul corso si torna a passeggiare e basta.

Angela Garbelli

Dicembre 2016

Articoli Correlati

Il punto sull’agricoltura della bassa bergamasca
A Romano di Lombardia, nella Rocca viscontea, un’analisi dello stato di salute del...
Speciale G7 Agricoltura - Interviste
Intervista a Lorenzo Berlendis Intervista a Gianni Fava Intervista a Massimiliano...
Acqua di Valore
A partire dal 2018 UniAcque spa procederà a una nuova forma di bollettazione trimestrale...
Ambiente e umanità
A San Pellegrino affrontata la questione ambientale tra scienza e religione. Grande...