feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

A Brescia la Biennale della Prossimità dal 10 al 12 giugno 2022

Tema della IV edizione: “Voglio dire, voglio fare, voglio esserci”.
Ospiti d’eccezione e progetto giovani con 900 alunni coinvolti

Come la Prossimità può diventare motore di cambiamento? Come può favorire le pratiche di rigenerazione urbana, il rilancio delle aree interne, la transizione ecologica e quella digitale, le politiche pubbliche e la partecipazione civica, l’abitare, il tessuto produttivo?

Dopo Genova 2015, Bologna 2017 e Taranto 2019, la Biennale della Prossimità approda a Brescia dal 10 al 12 giugno 2022 per la sua IV edizione con un programma molto ricco, frutto di un percorso di lavoro condiviso che, grazie al lavoro dei promotori nazionali e del comitato locale, ha coinvolto oltre settanta organizzazioni aderenti.

Tra le molte iniziative di avvicinamento alla Biennale della Prossimità, questa edizione, che ha mirato in modo particolare al coinvolgimento delle giovani generazioni, ha proposto una riflessione sui temi della prossimità a 46 classi per un totale di 899 alunni di diversi Istituti superiori che, in collaborazione con il terzo settore, hanno presentato dei project work, tre dei quali saranno oggi premiati (vedi scheda “Progetto giovani”).

Durante l’evento del 10-12 giugno saranno esplorati i tanti modi in cui la prossimità diventa motore di cambiamento in vari ambiti e ad aiutarci in queste riflessioni, oltre alle decine di esperienze eccellenti provenienti da tutta Italia, saranno alcuni ospiti di eccezione come Cristiano Gori, Marco Trabucchi, Franco Arminio, Maurizio Martina, Ezio Manzini, Giovanni Campagnoli e tanti altri.

Un evento partecipato per riflessioni condivise

Ma a dare vita alla Biennale saranno in primo luogo le persone che vi partecipano e che lavoreranno attivamente nei momenti di incontro e confronto per dire la propria in un clima di lavoro coinvolgente, condividendo la cena di strada e le tante occasioni informali che la Biennale costruisce. Per questo, la Biennale non può che essere totalmente in presenza: un modo per tornare ad incontrarci dopo due anni di pandemia.

Partecipare è semplice e gratuito: dopo aver letto il programma, basta compilare la scheda di partecipazione indicando i momenti a cui si vuole prendere parte. Sono attesi oltre 500 protagonisti di esperienze di prossimità da tutta Italia. Tutto questo con un ambizioso obiettivo di cambiamento che guarda al futuro: elaborare idee e proposte per far evolvere le politiche, le istituzioni e la società nel senso della prossimità.

Il Progetto giovani della Biennale

Il 31 maggio 2022 si celebrano i giovani che hanno partecipato al lungo percorso “Progetto Giovani” nell’ambito della Biennale della Prossimità di Brescia 2022 e che ne rappresentano la specificità. Sono infatti i giovani che dovranno far fronte alle nuove sfide del domani e la Prossimità potrà essere per loro una dimensione efficace per declinare proposte sul fronte ambientale, sociale ed economico in grado di rispondere alle grandi sfide che ci aspettano.

Il percorso per i giovani e le scuole è inserito nelle iniziative di avvicinamento alla Biennale e ha avuto inizio nel mese di novembre 2021, con l’avvio dei Seminari Open, eventi ad accesso libero realizzati presso gli auditorium degli istituti superiori di Brescia e provincia e fruibili in presenza o via webinar. Una seconda fase ha visto il coinvolgimento delle classi in percorsi tematici di approfondimento realizzati da esperti delle realtà aderenti al Comitato Locale.

Da novembre a giugno il percorso ha coinvolto 46 classi per un totale di 899 alunni di diversi Istituti superiori. L’evento del 31 maggio è dedicato alla terza ed ultima tappa del percorso delle scuole: il Concorso “Voglio dire, voglio fare, voglio esserci”, che premia il valore dei project work proposti da alcune delle classi che hanno partecipato ai percorsi tematici precedenti.

Tre classi vincitrici per le categorie individuate da bando di concorso:

  • Per l’innovazione e capacità trasformativa - capacità creativa di rispondere ad un bisogno e innescare elementi trasformativi dell’attuale paradigma economico: la classe 3 a Q del Liceo Antonietti di Iseo, che ha partecipato al percorso tematico “Ri-vesti il mondo di valore” svolto in collaborazione con la cooperativa Cauto.
  • Per la prossimità - capacità di coinvolgimento attivando processi di partecipazione di comunità: la classe 1° S della scuola di Remedello Centro Professionale AFGP Bonsignori,che ha partecipato al percorso tematico “Prossimi di +”, svolto in collaborazione con la cooperativa Nuvola nel Sacco.
  • Per la transizione ecologica - integrazione della prossimità ai temi della sostenibilità: la classe 4 a B PSC dell’IIS Don Milani di Montichiari, che ha partecipato al percorso tematico “Ri-vesti il mondo di valore”, svolto in collaborazione con la cooperativa Cauto.

    Le classi premiate, oltre alla targa di riconoscimento in consegna, ricevono ingressi omaggio offerti da Fondazione Brescia Musei e ticket per i trasporti urbani offerti da Brescia Mobilità per avvicinare e rendere prossima la città di Brescia attraverso i numerosi percorsi museali e culturali, all’insegna della sostenibilità.

IL PROGRAMMA

Venerdì 10 giugno
9 – 11 – Accoglienza
11 – 13 – Inaugurazione
14 – 18.30 – Spazi tematici di lavoro, incontro e confronto
19 – 23 – Cultura, poesia, convivialità

Sabato 11 giugno
9 – 13 – Spazi tematici di lavoro, incontro e confronto
14 – 18.30 – Spazi tematici di lavoro, incontro e confronto
19.30 – 23 – Cena di strada, arte, convivialità

Domenica 12 giugno
9 – 13 – Alla scoperta di Brescia
10 – 12.30 – Chiusura

Per partecipare agli eventi è consigliato iscriversi, così da assicurare una capienza delle sale adeguata.
Leggi il programma dettagliato su: www.biennaleprossimita.it

 

I PRINCIPALI LUOGHI DELLA BIENNALE

Piazza della Loggia, il luogo di accoglienza e ritrovo iniziale, con l’inaugurazione nel magnifico Salone Vanvitelliano di Palazzo della Loggia.
Centro Artigianelli, via Piamarta 6, tra venerdì pomeriggio e sabato pomeriggio, lì terremo le sessioni di confronto sui tanti temi di questa Biennale.
Der Mast, via Carducci 17/e, che ci accoglierà sabato pomeriggio in attesa della cena di strada.
Parco caduti di Nassirya, che ospiterà la cena di strada.
Giugno 2022

Articoli Correlati

Il nostro Paese ospita alcune cascate davvero suggestive. Si tratta di meraviglie...
Promosso da Orto Botanico di Bergamo, il contest per falegnami e artigiani che darà casa...
Si è conclusa con successo l’edizione 2022 del Festival della SOStenibilità di Bergamo,...
Un prezioso frutto colorato Appartenente alla famiglia delle Rosaceae, la prugna è il...