feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Elezioni a Brescia: Emilio Del Bono saldo al timone della Loggia

Con il 53,86% (44.237 voti) la riconferma già al primo turno

Brescia riconferma Emilio Del Bono e la guida della città resta al centrosinistra. In controtendenza rispetto a molte altre città italiane che hanno visto trionfare il centrodestra, uscito vincitore nel Nord Italia alle ultime elezioni politiche del 4 marzo (con una vittoria netta della Lega), le elezioni amministrative del 10 giugno hanno decretato al primo turno un secondo mandato per la giunta in carica. Durante la corsa elettorale, Del Bono era appoggiato da Partito Democratico e da altre cinque liste: Lista Civica Del Bono Sindaco, Brescia per Passione, Sinistra a Brescia, Brescia 2030 e Del Bono 2.0. Quella del capoluogo lombardo rappresentava certamente una sfida impegnativa tra tutti i 103 comuni andati al voto nell’ultima tornata elettorale di giugno; non è stato necessario nemmeno andare al ballottaggio, poiché il primo cittadino ha trionfato al primo turno con il 53,86% dei consensi (44.237 voti), staccando quindi di oltre dieci punti la rivale Paola Vilardi, appoggiata dal centrodestra e fermatasi al 38,10% dei voti. Una batosta invece per l’M5S, il cui candidato Guido Ghidini non è arrivato al 6%. Non hanno tardato ad arrivare ovviamente i complimenti di alcuni big del Partito Democratico, tra cui quelli di Maurizio Martina, che dopo la diffusione dei risultati ha twittato: «A Brescia capolavoro di Del Bono e di tutto il PD».

Giunta e consiglio

I bresciani hanno evidentemente apprezzato gli ultimi anni di amministrazione. Un bilancio parziale ma indicativo: sono stati costruiti nuovi impianti sportivi; si è toccato l’importante traguardo del 65% di raccolta differenziata, grazie al nuovo sistema di gestione dei rifiuti e all’impegno dei cittadini (un avanzamento del 27% rispetto al 2013); è stato finalizzato un accordo per migliorare la mobilità cittadina, prevedendo due nuove linee di tram; sono stati istituiti i consigli di quartiere, per l’esattezza 33, che si configurano come “strumenti” di ascolto e di vicinanza ai cittadini, i quali così possono segnalare tempestivamente all’amministrazione eventuali problemi su cui intervenire con urgenza. Il sindaco riconfermato alla guida della Leonessa ha presentato la nuova squadra di assessori (i cui nomi con le rispettive cariche sono riportati nella tabella in questa pagina) il 26 giugno presso la Sala Rossa della Pinacoteca Tosio Martinengo, dichiarando: «Ho scelto una giunta che rappresenta gli eletti. Ho scelto il criterio della rappresentatività e chi ha preso il massimo delle preferenze in ogni lista». Sei conferme e tre nuove leve all’interno della squadra. Al suo fianco è stata riconfermata il vicesindaco Laura Castelletti, che è anche assessore con delega a Cultura, creatività e innovazione. Per sé il sindaco ha mantenuto la delega alla Sicurezza, allo Sport e ai rapporti con le società ed enti controllati e partecipati, ad eccezione del gruppo Brescia Mobilità e Brescia Musei. In consiglio comunale 20 seggi sono andati alla maggioranza (15 al PD, 2 alla Civica Del Bono Sindaco, 2 a Brescia per Passione e uno a Sinistra a Brescia), mentre alla minoranza spettano 12 posti (uno al candidato pentastellato Guido Ghidini, uno a Fratelli d’Italia, tre a Forza Italia – tra cui quello di Paola Vilardi – e sette alla Lega). L’augurio per tutti, maggioranza, opposizione e giunta in carica, di lavorare al meglio per una Brescia sempre più green e sostenibile.

Lorenzo Dell'Onore

LA NUOVA GIUNTA COMUNALE

Emilio Del Bono: Sindaco

Laura Castelletti: Vice Sindaco e assessore con delega a cultura, creatività e innovazione

Assessori

Alessandro Cantoni: Delega alle politiche per la casa e alla partecipazione dei cittadini

Fabio Capra: Delega alle risorse dell’ente comune e alla pubblica istruzione

Miriam Cominelli: Delega all’ambiente, al verde ed ai parchi sovracomunali

Marco Fenaroli: Delega alle politiche per la famiglia, la persona e la sanità e all’associazionismo

Federico Manzoni: Delega alle politiche della mobilità ed ai servizi istituzionali

Roberta Morelli: Delega alle politiche giovanili e alle pari opportunità

Valter Muchetti: Delega alla rigenerazione urbana, commercio, valorizzazione patrimonio immobiliare e protezione civile

Michela Tiboni: Delega all’urbanistica e pianificazioni per lo sviluppo sostenibile

Luglio 2018

Articoli Correlati

Clima e povertà
Cause che generano effetti: i cambiamenti climatici costringono milioni di persone a...
Vola vola vola la fregata andrewsi
Originaria dell’Isola di Natale, è ad altissimo rischio d’estinzione a causa della...
Il castello di Punta Troia
La remota e selvaggia isola delle Egadi (TP) è la meta ideale per chi cerca una vacanza...
Il Re Leone
Un cammino di crescita e scoperta di sé "Il Re Leone" è un classico Disney del 1994,...