feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Il futuro è la mia valle. Al via "il cammino dei petali"

Un’agenda 2030 per la Valle Imagna in un progetto del DessBg per uno sviluppo locale e turistico sostenibile

Il futuro è la mia valle è un progetto, presentato dal Distretto di Economia Sociale Solidale di Bergamo (DessBg) e finanziato da Fondazione Cariplo, che vede al centro il territorio e la comunità della Valle Imagna, a partire dal ruolo dell’Istituto Comprensivo Maria Consolatrice di Cepino e con la collaborazione di Solidarius Italia, piccola impresa di economia solidale socia del DessBg.

L’intento di questo progetto (Ottobre 2022 - Dicembre 2023), che si muove nel quadro dell’Agenda 2030, è quello di aumentare la consapevolezza e l’impegno civico della comunità verso le sfide ambientali e la tutela del proprio territorio come leva per uno sviluppo locale sostenibile capace di disegnare un futuro per i ragazzi e ragazze della Valle, con l’obiettivo di formulare proposte concrete che sappiano rigenerare la relazione, anche affettiva, con il territorio e valorizzarne le risorse e la capacità di resilienza.

Docenti e studenti dell’Istituto Maria Consolatrice di Cepino - con il supporto di Solidarius Italia - hanno lavorato nel corso dell’anno scolastico appena concluso alla realizzazione di un’aula outdoor, ma soprattutto alla progettazione di un cammino tematico: il Cammino dei petali. Si tratta di un sentiero ad anello, con 5 tappe, che collega Cepino, Selino Basso, Mazzoleni in un percorso di riflessione e conoscenza della Valle, grazie a contenuti didattici multimediali e di approfondimento realizzati da studenti e studentesse delle classi primarie e secondarie e accessibili tramite QR-code. Ispirato all’Agenda 2030, ogni petalo di questo Cammino è un obiettivo da raggiungere, parte di un fiore multicolore di cui prendersi cura.

Domenica 8 ottobre 2023, in occasione della festa dei 90 anni dell’Istituto Maria Consolatrice, questo itinerario sarà ufficialmente inaugurato e la Valle Imagna avrà non solo una nuova proposta educativa per tutti e un’esperienza di didattica outdoor permanente aperta alle scuole del territorio, ma anche un’offerta di turismo lento e attivo, dedicata alle famiglie ma non solo. Ogni tappa rappresenta un tema e il percorso potrà arricchirsi, nel tempo, di contenuti e contributi, diventando un cammino partecipato a tutti gli effetti dove trovare informazioni utili, curiosità e cenni di storia sulla Valle.

Il Cammino dei Petali vuol essere infatti un luogo fisico e simbolico in cui coadiuvare l’impegno di una comunità intera verso il proprio territorio. Il Dess di Bergamo è infatti impegnato, contestualmente e attraverso iniziative culturali e formative e un’indagine sul campo, al coinvolgimento dei diversi attori che animano il territorio: istituzioni locali, associazioni, realtà di economia sociale solidale. L’intento è di raccogliere bisogni, idee, proposte e di redigere insieme, al termine del progetto, un’Agenda 2030 per la Valle Imagna.

L’appuntamento sarà quindi a dicembre con un evento finale che sarà una festa aperta al contributo di quanti - cittadini, produttori, organizzazioni locali e istituzioni - sono convinti che lo sviluppo di un territorio passi per la sostenibilità sociale e ambientale delle azioni di ciascuno e di tutta la comunità.

Ottobre 2023

Articoli Correlati

Nell'attuale contesto in cui il cambiamento climatico assume una crescente e incombente...
Scelto il rinnovato BoPo di Ponteranica per la cena annuale della nostra rivista, all’...
Come prepararci ad affrontare la stagione fredda Se ci sono delle certezze nel periodo...
Dalle leggende ancestrali alla nostra tavola, conosciamo le mandorle attraverso la storia...