feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

ModArte spazio agli stilisti di Bergamo

ModArte

La boutique Laura Natali Abbigliamento apre le porte ai giovani emergenti con uno slogan: “Nutrire e dare energia alla creatività”

Un chiaro riferimento a Expo quello espresso dallo slogan scelto da Laura Natali per il progetto ModArte, “Nutrire e dare energia alla creatività degli stilisti emergenti”, offrendo loro la possibilità di esporre le proprie creazioni made in Bergamo all’interno della storica boutique del Sentierone. Il negozio di abbigliamento femminile si trasforma così in una vera e propria Fashion Gallery, inaugurata il 14 maggio con un evento-sfilata che ha mostrato al pubblico il risultato delle sinergie che si possono creare nel mondo della moda. Sinergia è proprio la parola d’ordine di questo progetto che ogni mese si indirizza a diversi fashion designer bergamaschi, offrendo loro uno spazio espositivo di tutto rispetto. Un angolo del negozio è, infatti, dedicato alle creazioni dello stilista ospite, che potrà così far conoscere il suo stile e le sue capacità a una vasta e fidata clientela.

La prima ad aver aperto le danze durante la giornata dell’inaugurazione è stata Dorina Kola, giovane stilista di origine albanese e bergamasca d’adozione, già conosciuta per aver scelto alcune delle più belle zone di Bergamo come location per le proprie esposizioni. Originalità e versatilità dei capi firmati D-Kola, li rendono adatti a una clientela vasta e differenziata. Il comune denominatore delle sue collezioni è proprio l’unicità, motivo per cui è stata la prima scelta di Laura Natali per inaugurare ModArte.

«Mai come in questo periodo abbiamo bisogno di sentirci differenti, di uscire dallo stato di omologazione che quotidianamente tenta di intrappolarci, di mostrare agli occhi di tutti quanto ci sentiamo forti e vivi, in una società che invece sceglie di creare degli automi, incapaci di distinguersi e comunicare». Con queste le parole la stilista ha presentato la sua collezione-progetto, per la quale si è ispirata alla luna. La proposta è quella di un percorso di crescita al femminile e di liberazione della creatività che ogni donna possiede, a volte semplicemente sopita dentro di sé.

Una sorta di piccola Expo modaiola, il cui leitmotiv è esporre e comunicare quanto più possibile le risorse esistenti, le capacità e le unicità del nostro Made in Italy, che in questo caso diventa Made in Bergamo.

Elena Pagani

 
 
Giugno 2015

Articoli Correlati

Approvato in commissione bilancio della camera l'emendamento al decreto rilancio sulla...
In due giorni alcuni istituti pubblici di Bergamo hanno tutte ricevuto i contenitori per...
Hummus al cipollotto
INGREDIENTI 400 g ceci cotti 1 mazzetto di foglie di cipollotto 3 spicchi d’aglio 3...