feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Sei un e-driver? Risparmi fino al 70% sull'RCA

Cabrini Assicurazioni

Parla Cabrini Assicurazioni, che ha simulato i costi assicurativi su e-cars e auto tradizionali: «chi guida elettrico fa meno incidenti»

Chi guida elettrico ha stili di vita più sani, una maggior propensione all'attenzione verso ciò che lo circonda e quando si mette in macchina lo fa con consapevolezza, causando meno incidenti e favorendo una circolazione su strada meno pericolosa, per se stessi e per gli altri. E questa consapevolezza, maturata osservando i comportamenti e le statistiche inerenti ai guidatori di veicoli elettrici, fa sì che gli e-drivers possano risparmiare anche sul costo annuo dell'assicurazione auto: secondo una simulazione effettuata da Cabrini Assicurazioni - storica azienda bergamasca da 40 anni attiva sul territorio nel settore - comparando veicoli elettrici ed endotermici dello stesso settore di gamma, chi guida elettrico può arrivare a un risparmio annuo sull'RCA fino al 70%. Come a dire: la sostenibilità conviene. Sia per l'ambiente che per il portafogli. 

E-vehicles a Bergamo

Negli ultimi anni, il settore automobilistico ha vissuto una crescente attenzione verso i temi della sostenibilità ambientale e della riduzione delle emissioni. Questa nuova consapevolezza ecologica si è concretizzata in una lenta - ma sempre più significativa - diffusione delle auto ibride o elettriche, trend favorito anche dall'impegno dei territori per potenziare le infrastrutture dedicate alla e-mobility, a cominciare dalle stazioni di ricarica.

Stando ai dati di Confcommercio Bergamo, presentati durante un convegno sulle e-cars dello scorso 27 gennaio, in provincia di Bergamo l'accelerata nelle immatricolazioni di auto full electric, sebbene ancora poche in valore assoluto, nell'ultimo anno è stata pari al +239,2% (da 51 immatricolazioni nel 2018 a 173 nel 2019): percentuale che distanzia notevolmente anche quella di crescita nazionale (+110,80%), mostrando quanto i cittadini bergamaschi siano pronti ad accogliere e portare avanti le novità connesse alla mobilità elettrica. 

Elettrico conviene 

«È proprio a questa sensibilità che vogliamo parlare - spiega Fabio Cabrini di Cabrini Assicurazioni -. Scegliere di guidare elettrico significa fare una scelta etica oltre che personale, una scelta di attenzione all'ambiente, ai consumi, alle emissioni. E infatti, i guidatori di veicoli elettrici hanno stili di vita complessivamente più consapevoli: questo si traduce anche in una maggiore attenzione alla guida, e quindi in meno incidenti. Ecco perché l'RCA per e-vehicles costa meno».

Azienda leader del settore con tre sedi sul territorio bergamasco (a Bergamo, Brembate di Sopra e Mapello) e 25 collaboratori attivi per proporre un lavoro capillare e d'avanguardia in tutti i settori assicurativi, Cabrini Assicurazione ha infatti effettuato una simulazione di costi sulla mobilità elettrica: «abbiamo messo a confronto due veicoli della stessa classe - continua Fabio Cabrini -, uno elettrico e l'altro a motore endotermico, e abbiamo simulato i costi assicurativi annui. Chi guida elettrico può risparmiare fino al 70%». Un incentivo non indifferente, se si pensa che una delle principali remore rispetto all'acquisto dell'auto elettrica riguarda proprio il costo elevato del veicolo rispetto a quelli con motore endotermico: in questo modo si va invece a incidere su un costo annuo indiretto, quello della polizza assicurativa, rendendo così la valutazione rispetto agli e-vehicles più conveniente. «È la nostra filosofia da 40 anni - conclude Cabrini -: proporre soluzioni su misura e, soprattutto, sempre al passo con i tempi e con le nuove esigenze. Come nel caso della mobilità elettrica».  

Marzo 2020

Articoli Correlati

“La vita non si misura attraverso il numero di respiri che facciamo, ma attraverso i...
Ferrovie Dismesse come ciclabili: una risorsa per le due ruote
FIAB-Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta scatta una fotografia aggiornata delle...
Settimana Europea della Mobilità. Come spostarsi nell'era post-Covid?
A settembre torna l’appuntamento europeo annuale. Focus sulla mobilità del futuro e sulle...