feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Semi di canapa: un vero toccasana per la nostra quotidianità, partendo dall'alimentazione

L'utilizzo dei semi di canapa nella vita quotidiana e soprattutto in cucina è sempre più frequente. Il motivo è molto semplice: sono ricchi di moltissime proprietà nutritive, che andremo ad analizzare in questo articolo. Ma questi semi non sono solamente un alimento nutriente e proteico, perché i campi dove e possibile utilizzarli sono molteplici, compreso quello della cosmesi dove vengono considerati una vera e propria miniera d'oro. Nelle prossime righe dunque, vedremo insieme alcuni di questi utilizzi, che tra l'altro sarà possibile approfondire ulteriormente a questa pagina, e quali sono i principali benefici offerti dai semi di canapa.

 

Semi di canapa: proprietà e benefici

Prima di capire come utilizzare i semi di canapa nella nostra quotidianità, è opportuno comprendere quali siano le loro principali proprietà, e i benefici che la loro assunzione comporta. Partiamo con il dire che il loro valore nutrizionale è davvero unico se paragonato ad altri alimenti sempre di origine vegetale. Il 25% della composizione dei semi di canapa è rappresentato dalle proteine.

Ciò che maggiormente colpisce però, è che tali proteine sono presenti con una combinazione eccezionale dove al suo interno possiamo trovare gli otto amminoacidi essenziali della sintesi proteica. In altre parole, questi 8 amminoacidi non possono essere prodotti dal nostro organismo, dunque l'unica maniera possibile è appunto introdurli attraverso l'alimentazione.

Ma altrettanto valido è anche l'apporto vitaminico e di sali minerali dei semi di canapa. La parte lipidica infine, è composta prevalentemente da grassi insaturi. Parliamo degli omega 6 e 3, importanti ad esempio per contrastare i sintomi dell'artrite. Una dieta sana e bilanciata dovrebbe includere l'assunzione di tali acidi grassi con una proporzione ben precisa. Ciò significa che il rapporto tra omega 6 e omega 3 dovrebbe risultare di 5:1.

Abitudini alimentari scorrette della nostra quotidianità moderna, hanno però sbilanciato questo rapporto, portandolo a valori prossimi a 20:1. Al contrario, il contenuto di omega 6 e omega 3 dei semi di canapa è ottimale per una corretta attività metabolica. Tra le principali proprietà di questi preziosi semi dobbiamo riportare la loro efficacia nel prevenire disturbi come colesterolo, artrosi, arteriosclerosi, malattie come asma o sinusite, e molto altro.

In sintesi possiamo dire che i semi di canapa possono essere considerati come una medicina naturale, e che un loro consumo regolare contribuisce in maniera positiva al mantenimento di un buono stato di salute generale, nonché a rinforzare il sistema nervoso.

 

Come usare i semi di canapa in cucina

A questo punto apparirà sicuramente più chiaro come un'assunzione regolare di semi di canapa possa apportare numerosi benefici per il nostro organismo. Utilizzarli in cucina è davvero molto semplice, grazie al fatto che sono particolarmente digeribili, e che presentano un sapore molto gradevole che ricorda la nocciola. È possibile ad esempio aggiungerli ad una tradizionale insalata, cosa fattibile tra l'altro per molti semi oleosi.

In alternativa possiamo preparare anche torte e biscotti. In questo caso dovremo provvedere alla macinazione dei semi, o eventualmente acquistare direttamente la farina. Lo stesso discorso è valido anche per il salato, dove i semi di canapa si dimostrano perfetti per essere aggiunti a pesti e salse. Ma questi semi in realtà trovano davvero moltissimi usi in cucina. Ad esempio è possibile preparare l'Hemp-fu.

In questo caso parliamo di un prodotto del tutto simile al tofu di soia, ma con un sapore decisamente più marcato e gradevole. Il tofu di canapa viene impiegato nella dieta vegana anche per la preparazione di creme, sia dolci che salate, oppure semplicemente saltato in padella. Ma entrando nel dettaglio, possiamo vedere come in realtà non esista pasto dove non sia possibile ricorrere ai semi di canapa per arricchire gli alimenti.

Prendiamo ad esempio la colazione. Possiamo aggiungere i semi ai cereali che gustiamo nel latte in maniera abituale, piuttosto che negli yogurt, oppure nei frullati di frutta. In tutti questi casi, oltre a rendere più "densi" i composti, i semi di canapa doneranno un gradevolissimo sapore, e in molti casi grazie alla loro naturale dolcezza, non sarà nemmeno necessario aggiungere zucchero o dolcificanti.

semi di canapa sono commercializzati interi oppure decorticati, quindi privi della loro naturale buccia. I secondi sono sicuramente preferiti dai consumatori per ragioni di praticità, ma in realtà sotto l'aspetto nutrizionale non vi è alcuna differenza. È possibile infatti far bollire i semi interi fino a quando la loro buccia tenderà a staccarsi con facilità. Ad ogni modo, una volta lasciati a macerare almeno 12 ore, è possibile ricavarne una bevanda lattiginosa.

In questo caso parliamo di una bevanda priva di glutine e lattosio, quindi estremamente digeribile anche dai soggetti intolleranti a queste sostanze, che può essere quindi assunta pura o eventualmente impiegata per la creazione di smoothie o cocktail proteici e sani. In realtà non esiste limite all'utilizzo dei semi di canapa in cucina, se non quello della fantasia di chi prepara l'alimento.

 

Semi di canapa: dove trovarli

Abbiamo detto che le proprietà dei semi di canapa sono davvero numerose, motivo per cui i derivati come l'olio sono utilizzati dai maggiori brand del settore cosmesi per linee dedicate. Le creme contenenti tale olio sono perfette per eliminare l'acne, levigare le rughe, per la bellezza dei capelli, ma anche per moltissimi inestetismi della pelle in generale. Ad ogni modo, rimanendo in ambito alimentare, l'unica precauzione che dovremo adottare riguarda la scelta del rivenditore presso cui acquistarli, che si dimostra essenziale.

In tal senso ci sentiamo di consigliare sensoryseeds.it, che ancora una volta si conferma come lo shop online n.1 d'Europa, specializzato proprio in semi di canapa. Innanzitutto il negozio adotta delle politiche piuttosto rigorose di selezione e tracciabilità dei prodotti presenti nel catalogo. In seconda battuta è anche particolarmente rapido nella consegna, grazie al servizio espresso che permette di recapitare i semi a casa in sole 48 ore.

Qualità, prezzi competitivi e sicurezza dunque per questo innovativo servizio leader di mercato nella vendita di semi di canapa, senza dimenticare che la consegna stessa avviene in forma del tutto anonima, così da preservare la privacy del consumatore.

Marzo 2020

Articoli Correlati

Scopri le proprietà dell’aceto balsamico, quale marca scegliere e qual è il migliore:...
Il corretto smaltimento dei toner esausti non è una di quelle cose da prendere sotto...
Pezzi unici, eleganti, resistenti e altamente personalizzabili, per un’economia circolare...
Surgelati
Lo spreco alimentare è un problema annoso che da sempre coinvolge, purtroppo, tantissime...