feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Villaggio Verde Sole, vivere in classe A. La nuova frontiera del benessere abitativo

Interno progetto casa Vavassori

Immersi nella natura alle porte di Bergamo. Giardino d’inverno: quando lo stile si fa progetto

A 10 km dalla città di Bergamo, in un’area verde precollinare poco dopo Ponte San Pietro sulla strada per Lecco, sorgerà il Villaggio Verde-Sole, un’area residenziale che rappresenta la nuova frontiera del benessere abitativo: una trentina di soluzioni, dalla villa singola con piscina ad appartamenti e villette bifamiliari, tutte costruite in classe A, con progettazione all’avanguardia per una concezione moderna dell’abitare sostenibile e di qualità.

L’utilizzo di materiali a basso impatto ambientale, in primis il legno con le sue caratteristiche in termini di confort naturale ed efficienza delle prestazioni, l’elevato risparmio energetico, ottenuto grazie a una progettazione accurata e attenta ai dettagli, hanno ricreato un quartiere che esalta in modo armonioso lo spettacolare verde boschivo contiguo all’abitato.

Verde che diviene così un’impareggiabile vista d’orizzonte, ammirabile dai cosiddetti “giardini d’inverno”, uno degli elementi architettonici più raffinati e distintivi dell’intervento, fiore all’occhiello del progetto edilizio.

I giardini d’inverno sono ambienti esclusivi, a metà tra interno ed esterno, le cui pareti sono composte da vetrate che consentono di godere del calore naturale del sole anche nelle giornate invernali, grazie alla studiata esposizione solare.

Una peculiarità che da sola rende l’idea dello stile della progettazione, capace di unire la naturalità del contesto al benessere e alla qualità della vita, senza tralasciare i migliori confort e le innovazioni costruttive e abitative.

Nulla è lasciato al caso: dal riscaldamento a pavimento all’impianto di aspirazione centralizzato e alla ventilazione meccanica controllata, dalle strutture in legno e in materiali naturali alla caldaia a condensazione con micro pompa di calore.

Da sottolineare inoltre la realizzazione dei sanitari sospesi e l’asciugatrice a gas, quali accorgimenti pratici e di utilità quotidiana, come anche la predisposizione alla domotica, con possibilità di controllare a distanza gli impianti e i sistemi di sicurezza e la possibilità (opzionale) di realizzare un caveau di 2 mq posto nell’interrato.

La varietà delle soluzioni a disposizione

Chiunque cerchi un luogo in cui abitare all’insegna del benessere della persona e in armonia con l’ambiente può trovare la soluzione più adatta all’interno dei 10 mila metri quadrati del villaggio Verde-Sole.

Sono una trentina le tipologie di soluzioni abitative che il villaggio offre, tra le quali la villa singola su quattro piani con ascensore, giardino, piscina e taverna con vista subacquea sulla piscina e triplo box.

Sei sono le villette bifamiliari su 4 piani con ascensore (comprensivi di mansarda e taverna con possibilità di box doppi e lavanderia) e due villette bifamiliari su un piano, sempre muniti di mansarda, taverna, lavanderia e box doppio con metrature che variano dai 200 ai 300 mq.

Disponibili anche 7 appartamenti in villa con entrata e giardino indipendenti con metrature che vanno dai 100 ai 120 mq con 2 o 3 camere, tutti muniti di doppio bagno e doppio box.

Il complesso prevede anche soluzioni di villette a schiera con costi ridotti rispetto alla villa bifamiliare. Insomma c’è la possibilità di scegliere e trovare la soluzione più rispondente alle proprie aspettative e necessità, con una flessibilità nella progettazione capace di accogliere ulteriori richieste da parte degli interessati.

Lo studio Vavassori Architetti, che si occupa anche della consulenza alla vendita, per la realizzazione di questo complesso si è avvalso dell’apporto complementare dei due progettisti: l’esperienza di Renato Vavassori che in 41 anni di attività ha ideato e realizzato interventi per oltre 1 milione di metri cubi, unita alla innovatività e alla sensibilità per l’ambiente del giovane ingegnere-architetto Dan Vavassori, che ha prediletto il legno come materiale di costruzione e ideato alcune soluzioni come il giardino d’inverno.

Tra i punti di forza di questo villaggio sicuramente da annoverare la localizzazione, il rapporto qualità prezzo e le tempistiche di realizzazione: il complesso abitativo è immerso nel verde a 10 minuti dalla città di Bergamo grazie alla vicina statale SS342 Lecco-Bergamo, a un solo chilometro dalla stazione ferroviaria di Ambivere-Mapello e a due chilometri dal centro commerciale “Il Continente”.

"Utilizzando un materiale come il legno proveniente da foreste certificate, anche il processo di realizzazione risulta più veloce e si ritiene di poter consegnare le prime abitazioni per la primavera 2016, inquanto le urbanizzazioni sono già state realizzate e i progetti già approvati dalla commissione paesistica” sottolinea Renato Vavassori che evidenzia inoltre quanto il prezzo di vendita sia fortemente competitivo per abitazioni di qualità e in classe A, attestandosi, a titolo promozionale, attorno ai 2 mila euro al metro quadrato con numerose possibilità di varianti e opzioni.

Comfort abitativo e benessere nella natura rappresentano gli aspetti più qualificanti della progettazione: “Questo complesso si integra armoniosamente nella natura e a ridosso del bosco. L’elevata efficienza energetica dell’edificio e l’opportuno orientamento permette un notevole risparmio di consumi energetici sia in termini economici che di sfruttamento dell’impianto, oltre a limitare il proprio impatto ambientale. Questo merito deriva soprattutto dalla qualità degli impianti e dall’utilizzo del legno, materiale naturale, rinnovabile e improntato all’efficienza, caldo, accogliente ma anche antisismico e resistente al fuoco" spiega Dan Vavassori.

 

Vivi il benessere del legno

Abitare in una casa in legno significa vivere in un ambiente che esercita un’influenza positiva sul benessere delle persone, non solo perché il legno è un materiale naturale ma anche perché riesce a regolare l’umidità interna trattenendola quando l’aria ne è carica e rilasciandola se diventa troppo secca. Inoltre il legno è:

> resistente al fuoco: le parti in legno in caso di incendio si carbonizzano sulla propria superficie proteggendo la struttura interna, rallentando così la velocità di propagazione della fiamma e fungendo da barriera

> un isolante termico che consente un elevato risparmio energetico, trattenendo il fresco d’estate e il caldo d’inverno

> antisismico: le case in legno sono strutture leggere e antisismiche perché l’elasticità e l’assorbimento dei movimenti tellurici è maggiore rispetto alle strutture realizzate in modo tradizionale

> duraturo: le case in legno, se ben realizzate, sono costruzioni che durano secoli. Inoltre il legno è un materiale rinnovabile che cresce spontaneamente e non impatta sulle risorse ambientali

> dotato di grandi proprietà meccaniche perché possiede elevata resistenza a trazione, compressione, flessione, è elastico e ha ottime caratteristiche termo-acustiche.

Ottobre 2015

Articoli Correlati

Edo Ronchi
Edo Ronchi, ex ministro dell’ambiente, ha presentato a Treviglio (BG) la sua ultima...
Uva fragola
Un chicco di virtù Piccola e succosa, l’uva è il frutto che meglio evoca l’autunno. L’uva...
Burger di lenticchie
Piccolo chicco, grandi proprietà La lenticchia è una delle varietà di legume più antica...
Secondo e ultimo appuntamento con i consigli per stare in forma Il mese scorso vi abbiamo...