feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

ViviRomano SOStenibilmente, dal G7 al Festival Bike

ViviRomano SOStenibilmente, scorcio

Per un giorno intero, Romano di Lombardia ospiterà il mercato dei produttori e un convegno su cibo e agricoltura. 

Riflettori puntati anche sul Festival Bike che nella giornata dei Castelli Aperti proporrà percorsi ciclabili e culturali da tutta la media pianura lombarda

La città di Romano di Lombardia si prepara a un’importante edizione di ViviRomano SOStenibilmente, prevista per domenica 1 ottobre 2017: una giornata all’insegna della sostenibilità ambientale, ma anche economica e sociale, come rivela il programma di quest’anno. Un programma che si preannuncia molto denso, dal momento che domenica 1 ottobre la città sarà anche la tappa d’arrivo dei percorsi ciclabili del Festival Bike, nonché una delle 17 località, che con la sua Rocca e il suo pregevole centro storico, accoglierà turisti per le visite guidate delle Giornate dei Castelli, palazzi e borghi medievali.

Ma vediamo più da vicino, in dettaglio, come si svolgerà la domenica romanese della sostenibilità e dell’enogastronomia.

Quale futuro per le politiche agricole?

Romano aprirà le porte del centro già a partire dalle ore 9, nei pressi della Rocca, dove verranno allestiti gli stand di agricoltori, produttori e associazioni che proporranno assaggi a base di prodotti tipici locali. A partire dalle 10.30, nella Sala al primo piano della Rocca, si terrà una tavola rotonda sul tema “Agricoltura, cibo e ambiente – dal G7 ai territori: dove vanno le politiche agricole?”.

Molti gli ospiti che interverranno, a cominciare dall’Assessore regionale all’Ambiente Claudia Maria Terzi, il Presidente della Provincia Matteo Rossi; il presidente regionale dell’Aiab (Associazione Italiana per l’Agricoltura Biologica) Stefano Frisoli, il Dabb (Distretto Agricolo della Bassa Bergamasca) con il sindaco di Spirano Giovanni Malanchini e Bortolo Ghislotti, coordinati dal direttore di infoSOStenibile Diego Moratti.

I partecipanti discuteranno di quale sia il ruolo delle istituzioni, ma anche delle famiglie e dei cittadini, per promuovere sul territorio stili di vita sani, improntati a cibi salutari che derivano da politiche agricole adeguate. Ridare valore al territorio, ai produttori locali e al cibo è sempre più necessario non solo per la qualità dell’ambiente e della nostra alimentazione, ma anche per favorire l’economia locale e l’occupazione, anche per le fasce della popolazione più deboli, con progetti di inclusione sociale come quelli portati avanti dal Biodistretto Sociale di Bergamo, di cui anche il comune di Romano fa parte.

Riscoprire il territorio a suon di pedalate

A tutto ciò si aggiungerà il Festival Bike, evento organizzato e promosso da Pianura da Scoprire insieme con i Comuni associati, i Parchi del Serio e dell’Adda e gruppi amatoriali di cicloturismo. Sono previsti diversi itinerari che, partendo da varie località nelle provincie di Bergamo, Cremona e Milano, lungo le piste ciclabili di “Musica nel VenTo” (il nome si deve alla direttrice Venezia – Torino di cui questi percorsi sono parte), confluiranno su Romano di Lombardia.

Durante il tragitto, i cicloamatori potranno fare tappa in luoghi di particolare interesse – come castelli, ville, dimore e borghi medievali – sfruttando per l’occasione la giornata di apertura dei Castelli, palazzi e borghi medievali, che prevede la visita guidata a ben 17 località tra fortezze e borghi storici della media pianura lombarda. Romano di Lombardia tappa d’arrivo del Festival Bike, è anche la sede gestionale del Parco del Serio, altro ente protagonista della sostenibilità del territorio.

I gruppi in arrivo dalle tappe di Festival Bike e tutti coloro che parteciperanno alle iniziative di ViviRomano SOStenibilmente potranno rifocillarsi presso i mercatini dei produttori alla Rocca, dove è prevista anche la possibilità di un ristoro a base di prodotti tipici, oppure cogliere l’occasione per degustare i menù dei ristoranti romanesi convenzionati.

Il borgo poi, nel pomeriggio, si animerà con le musiche e i balli della Marching Band di Bedizzole, specializzata in spettacoli di musica itinerante, senza dimenticare che per tutti sarà possibile fare visite guidate all’interno della Rocca di Romano, al palazzo-museo del tenore Rubini e agli edifici storici e religiosi del centro cittadino.

Una sinergia di intenti

Soddisfatto il Sindaco di Romano Sebastian Nicoli, felice di mettere a disposizione la propria città per una giornata così intensa e ricca di appuntamenti volti alla sostenibilità, resi possibili grazie alla collaborazione di più enti e associazioni: «Viene così a crearsi una sinergia di intenti e di obiettivi con iniziative che parlano dell’unico tema, ossia di come dare valore al nostro territorio, ma sotto aspetti diversi: ambiente, cibo, economia locale, potenzialità culturali e turistiche e mobilità sostenibile.

Oltre alla convergenza di tematiche così importanti in vista dell’appuntamento internazionale del G7 agricoltura di metà ottobre - continua Nicoli - degna di nota è senz’altro la capacità di convergenza delle organizzazioni locali: associazioni territoriali, entità di promozione culturale e turistica e distretti di natura economica possono dimostrare che lavorando insieme è possibile scuotere significativamente e positivamente il nostro territorio».

Lorenzo Dell’Onore

Settembre 2017

Articoli Correlati

Sette anni in sette giorni
Novembre 2017, bene. Ci guardiamo indietro e… sette anni, sono passati già sette anni e...
Abbigliamento sostenibile. Vestirsi per filo e per sogno
A Paladina la fiera del tessile biologico, ecologico e solidale Domenica 22 ottobre...
Autunno, tempo di castagne
Sul lago di Como un “maxi castagneto” da 220 ettari L’autunno è arrivato e insieme all’...
Il grande sentiero
Montagna, viaggi, avventure e ambiente nella rassegna cinematografica di Lab80 Nona...