feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Al via la terza edizione del Festival della sostenibilità sul Garda

Al via la terza edizione del Festival della sostenibilità sul Garda

L’obiettivo è promuovere, coinvolgere e sensibilizzare sui temi dello sviluppo sostenibile con un occhio di riguardo per il territorio del lago di Garda

Il 2019 è stato dichiarato Anno Nazionale del Turismo Lento: l’obiettivo è far conoscere le eccellenze di ciascun territorio attraverso un approccio dolce e rispettoso, che porti valore e ricchezza riducendo al minimo l'impatto sugli ecosistemi. Un tipo di approccio ampiamente sostenuto dal Festival della sostenibilità sul Garda, che quest'anno giunge alla terza edizione. 

Durante tutto il mese di aprile sarà infatti possibile andare alla (ri)scoperta del lago di Garda attraverso forme di mobilità dolce, immergendosi nella natura e nei borghi più caratteristici e addentrandosi nei vari luoghi gardesani, spesso vicini ma poco conosciuti. Organizzato dall’associazione di operatori culturali gardesani L.A.CU.S. (Lago Ambiente Cultura e Storia), con il patrocinio e la collaborazione di diverse realtà della zona, il festival è un appuntamento imperdibile per cittadini, turisti, operatori economici e sociali sensibili a queste tematiche.

Un modo per rallentare, recuperare l’importanza del tempo e dell’autenticità e guardare con occhi diversi il proprio territorio. L’evento coinvolge tutte e tre le regioni toccate dal lago di Garda, in un percorso ricco di iniziative volte a valorizzare la sostenibilità e a promuovere in modo concreto una prospettiva di turismo e movimento condivisa. «La sostenibilità coinvolge una molteplicità di fattori e settori da non poter essere esaminata, né perseguita, con una sola prospettiva – spiegano gli organizzatori sul sito del festival -, necessita uno sforzo collettivo da parte di tutti per intervenire dal punto di vista sociale, economico e ambientale, in maniera integrata, con nuove connessioni».

Tematiche dunque declinate sul lago di Garda a partire proprio dalla provincia di Brescia, per cercare di incentivare un cambiamento culturale e innescare buone pratiche per tutelare l’unicità del territorio. 

Il programma del festival 

Il programma del festival prevede non solo camminate sostenibili (tra cui anche un’uscita al chiaro luna e una alla scoperta di ruscelli, cascate e orridi) e bike tour delle colline moreniche, ma anche attività e laboratori didattici, seminari incentrati sui temi della sostenibilità, visite guidate e degustazioni di prodotti tipici a km zero. Sarà anche l’occasione per presentare la guida “A piedi per i santuari del lago di Garda”, prima e finora unica guida indirizzata ai camminatori che, in dodici tappe, propone l’intero percorso del lago.

Nei vari seminari si parlerà, tra le altre cose, di rigenerazione urbana, spreco alimentare, cambiamenti climatici e ambientali dal Neolitico a oggi, mentre un divertente appuntamento dedicato alla cucina: si parlerà infatti della sostenibilità delle ricette dei sapori gardesani. Non manca l’aspetto ecologico - con la giornata dedicata alla pulizia dei fondali lacustri, durante la quale verranno rimosse le reti abbandonate nella zona Rocca di Manerba - né il laboratorio didattico rivolto a grandi e piccini dal titolo “Gli alberi hanno un nome, impariamo a riconoscerli”, alla scoperta della flora che ci circonda.

Da non perdere anche la mostra mercato di fiori e piante, l’esibizione con barche dedicate alle persone con disabilità, l’apertura straordinaria dell’Orto Botanico Ghirardi a Toscolano Maderno, la visita all’Ecomuseo della limonaia “Pra della fam” e la premiazione del vincitore della seconda edizione del foto contest “Paesaggio Garda”. Durante tutti gli appuntamenti sarà presente un book shop sulla cultura locale, con gadget, ottenuti attraverso una campagna di raccolta fondi, per sostenerne l’economia.

Maggiori informazioni: www.lagodigardasostenibile.it. 

Giada Frana

Aprile 2019

Articoli Correlati

Economia Solidale e Sociale: verso una legge regionale
Nei mesi scorsi è stato avviato il percorso per una proposta di legge regionale sull’...
Patata
Un alimento passepartout La patata è un tubero con molte qualità diverse, utilizzate...
Glowing Gone. I colori perduti dei coralli
Un progetto di Adobe e Pantone con Ocean Agency. Tre colori ispirati alle tinte emesse...
Sale… quanto basta!. Un minerale importante da usare con attenzione
Capire come ridurre l'apporto giornaliero di sale per migliorare la propria salute “Il...