feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

BergamoScienza. Al via la XVII edizione

Divulgazione, spettacoli, convegni ed eventi per le scuoleLa Città dei Mille a misura di scienza

Scienza alla portata di tutti e una città che per due settimane sarà teatro di incontri, conferenze, dialoghi e spettacoli a tema: dal 5 al 20 ottobre a Bergamo si svolgerà la XVII edizione di BergamoScienza, il festival dedicato alla divulgazione scientifica diventato ormai appuntamento fisso per l'autunno della Città dei Mille.

Organizzato dall'Associazione BergamoScienza, il festival attira in città non soltanto scienziati di fama internazionale, ma anche un pubblico sempre più vasto (circa 134mila presenze nel 2018). Focus dell'edizione 2019 di BergamoScienza saranno le questioni connesse alla sostenibilità della vita sul pianeta, l'impatto dei cambiamenti climatici, la salute dell'acqua e dell'aria.

Premi Nobel e scienziati di fama

Tra gli ospiti di quest'anno a BergamoScienza, ci saranno Barry Sharpless, Premio Nobel per la Chimica 2001 grazie allo sviluppo della click-chemistry (sistema che ha avvicinato il mondo farmaceutico a un approccio chimico capace di ridurne l'impatto ambientale) e Mark Jacobson, direttore del programma su atmosfera ed energia del Dipartimento di ingegneria civile e ambientale della Stanford University.

Saranno presenti anche il senior scientist del Centro Euro - Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici (CMCC) Massimo Tavoni, Simonetta Cheli e Paolo Cipollini (rispettivamente capo dell'ufficio coordinamento, direzione dei programmi di osservazione della Terra dell'ESA e oceanografo), e l'alpinista e scienziato Federico Bianchi, che cercherà di trovare una risposta all'enigma sull'origine delle nuvole.

Durante la manifestazione si parlerà di cibo sostenibile, di medicina e biologia, di neuroscienze (passando dalla complessità del cervello umano ai meccanismi di processo cellulare di invecchiamento), di spazio, di intelligenza artificiale e di storia della scienza, approfondendo le storie di scienziati dell'antichità come Galileo Galilei e Leonardo da Vinci, interrogandosi sulla scarsa presenza femminile nel mondo della scienza, e conoscendo la figura del filosofo e matematico Kurt Gödel.

Tra le peculiarità di BergamoScienza c'è inoltre la capacità di approfondire tematiche scientifiche anche con linguaggi diversi, come il teatro: prosegue infatti la collaborazione del festival con Contaminazioni Contemporanee, festival internazionale di musica contemporanea, targato ECM (Editions of Contemporary Music), così come il coinvolgimento delle scuole, con la proposta di eventi dedicati, la fiera scientifica on the road La Scuola in Piazza.

Il programma completo su: www.bergamoscienza.it 

Settembre 2019

Articoli Correlati

Premio CULTURA+IMPRESA
Ai migliori progetti del mondo della Cultura e dell’Impresa il 20 luglio verranno...
Carta della Mobilità 2020
Presentata la nuova guida di ATB e TEB utile e aggiornata per viaggiare informati con...
Approvato in commissione bilancio della camera l'emendamento al decreto rilancio sulla...
In due giorni alcuni istituti pubblici di Bergamo hanno tutte ricevuto i contenitori per...