feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Buon compleanno Nazareth! - Nel cremonese da 10 anni

La cooperativa sociale dal 2013 è attiva nell’inserimento lavorativo di persone svantaggiate con progetti di agricoltura biologica e solidarietà

Nata nel 2013 dalle organizzazioni cremonesi impegnate nella realizzazione di servizi educativi e assistenziali rivolti ai minori e alle famiglie, la Cooperativa Nazareth è diventata una cooperativa sociale mista, iniziando ad occuparsi dell’inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati. Il progetto è stato accompagnato da un nuovo insieme di valori in nome dei quali la Cooperativa si è impegnata ad operare in questi anni: la coesione sociale, la sussidiarietà e la solidarietà, perseguiti attraverso l’impiego di personale qualificato e la collaborazione di circa 50 volontari del cremonese.

Dopo più di 20 anni di profondo impegno nel campo dei servizi ai minori e alle famiglie, Nazareth ha inserito la questione “lavoro”, ormai diventata di fondamentale importanza, all’interno dei propri percorsi di accompagnamento e presa in carico delle persone con fragilità per il raggiungimento di maggiori livelli di autonomia. In questo modo la Cooperativa ha iniziato a costruire il proprio futuro lavorativo insieme a quello delle persone svantaggiate che accompagna ogni giorno, puntando su due sfide principali: l’investimento in nuovi modelli di agricoltura e l’informazione presso i consumatori sull’urgente necessità di modificare le proprie abitudini di consumo alimentare.

Questo è stato possibile grazie a Rigenera, l’esperienza di Agricoltura Sociale della Cooperativa, estesa su una superficie di 5 ettari, interamente coltivati con il metodo dell’Agricoltura Biologica che sfrutta la naturale fertilità del suolo intervenendo in maniera limitata con lo scopo di promuovere le specie domestiche, puntando su stagionalità e biodiversità: infatti, nell’arco dell’anno, Rigenera coltiva ben 60 diverse varietà di ortaggi da mettere a disposizione dei propri clienti in un paniere di prodotti sempre più ampio.

I frutti del lavoro vengono venduti nei mercatini della Cooperativa Sociale Filiera Corta Solidale, o venduti a ristoranti, gruppi di acquisto solidale e grossisti del territorio; in particolare, Rigenera collabora quotidianamente con il Bon Bistrot della Cooperativa Sociale Varietà che, grazie ai progetti di ristorazione, completa la filiera agroalimentare sociale cremonese, garantendo in questo modo ulteriori opportunità di lavoro. La restante parte dei prodotti viene destinata alla trasformazione presso il Laboratorio dei Buoni di Ca’ del Ferro, un progetto che impiega nel lavoro quotidiano i detenuti della Casa Circondariale di Cremona con professionalità nel campo della ristorazione e trasformazione agroalimentare, in attesa di recuperare la propria libertà.

Il centro diurno Giona Sfam

Ma Nazareth non è solo questo. La Cooperativa si occupa anche del Centro Diurno Giona - Sfam, presso il quale si realizzano percorsi di sostegno a favore di adolescenti in situazioni di disagio sociale e familiare, inviati principalmente dai servizi sociali territoriali. Nel Centro vengono realizzati progetti educativi individualizzati che comprendono una serie di accompagnamenti mirati nella formazione, nel sostegno scolastico e nelle attività animativo-espressive e di servizio, oltre ai percorsi guidati di inserimento lavorativo.

Il Centro Giona ha accresciuto la propria varietà di servizi, diventando anche luogo di sperimentazione di appuntamenti formativi-animativi a favore delle famiglie e dei giovani adulti, in sinergia con le associazioni di stranieri presenti sul territorio e le cooperative di mediatori linguistico-culturali.

In sintesi, la Cooperativa Nazareth si impegna, con il proprio lavoro in favore dei minori, ad offrire loro diverse occasioni di crescita personale, insieme alle opportunità di sviluppo di un’autonomia propria e alla possibilità di scoprire e coltivare le proprie passioni accompagnando ciascuno alla riscoperta del proprio “poter essere”.

Valeria Ferrari

Maggio 2023

Articoli Correlati

Nell'attuale contesto in cui il cambiamento climatico assume una crescente e incombente...
Scelto il rinnovato BoPo di Ponteranica per la cena annuale della nostra rivista, all’...
Come prepararci ad affrontare la stagione fredda Se ci sono delle certezze nel periodo...
Dalle leggende ancestrali alla nostra tavola, conosciamo le mandorle attraverso la storia...