feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Distributori automatici per mascherine e altri dispositivi di protezione

Distributori automatici

L’idea arriva da Necta, marchio di Evoca Group, che ha pensato a un modo semplice, igienico e poco oneroso per aiutare le aziende a gestire la ripresa delle attività e distribuire i dispositivi di protezione a tutela dei lavoratori.

L’azienda bergamasca di Valbrembo ha convertito i suoi sistemi Vending per distribuire in modo controllato e potenzialmente continuo (24/7) mascherine e altri dispositivi di protezione individuale, anche noti come DPI. Si tratta di una soluzione che permetterà alle imprese di adattare i propri protocolli di sicurezza in questa fase di riorganizzazione dei processi in vista della ripresa delle attività dopo la lunga pausa causata dell’emergenza Covid-19. 

Necta offre una gamma di 4 distributori di diverse caratteristiche e capienza che assolvono in modo sicuro ed efficiente alla distribuzione dei DPI. Le macchine sono facilmente posizionabili all’interno degli spazi aziendali, di semplice utilizzo e manutenzione al punto di non richiedere personale dedicato. Inoltre, la programmazione delle macchine consente l’erogazione e la continua disponibilità dei prodotti evitando assembramenti in momenti critici e il servizio a personale che accede ad orari non pianificabili; in alternativa la programmazione può ridurne l’utilizzo a specifiche fasce orarie identificate dall’azienda.

Ma come tener monitorato e identificare chi utilizza i distributori? Attraverso un lettore di carte, denominato ‘Hi!’, applicato al distributore in grado di garantire l’identificazione del singolo lavoratore autorizzando la consegna dei dispositivi a lui dedicati (tipologia e quantità stabilita dai responsabili della sicurezza aziendale) mantenendo tracciate le consegne ed evitando nello stesso tempo sprechi. Dal lettore ‘Hi!’ il datore di lavoro ha inoltre la possibilità di scaricare i dati di consumo tramite l’applicazione ‘Hi! Manager’, disponibile al momento per Android, controllando su base quotidiana il consumo dei DPI.

Al termine dell’emergenza sanitaria, i ditributori potranno essere convertiti anche in dispenser di attrezzature e materiali di consumo in modo che siano sempre disponibili, accessibili e monitorati.

Aprile 2020

Articoli Correlati

Nell'attuale contesto in cui il cambiamento climatico assume una crescente e incombente...
Scelto il rinnovato BoPo di Ponteranica per la cena annuale della nostra rivista, all’...
Dalle leggende ancestrali alla nostra tavola, conosciamo le mandorle attraverso la storia...
Come prepararci ad affrontare la stagione fredda Se ci sono delle certezze nel periodo...