feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Fa' la Cosa Giusta 2019

Fa' la Cosa Giusta 2019

Dall’8 al 10 marzo a Milano la 16a edizione della fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili 

Sostenibilità, accoglienza, problematiche di genere, educazione, ambiente, terzo settore: a Milano ritorna Fa' la Cosa Giusta, la fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili, e lo fa portando l'attenzione su tematiche diverse tra loro eppure strettamente connesse, su problematiche di attualità e sulle possibili risposte a temi complessi.

La fiera, organizzata da Terre di Mezzo Eventi e giunta alla sua sedicesima edizione, si svolgerà presso il polo fieristico di Fieramilanocity dall'8 al 10 marzo 2019 e per il secondo anno di fila sperimenterà l'ingresso gratuito per i visitatori, modo per avvicinare quante più persone possibili a consapevolezze di vita e di consumo oggi più che mai necessarie. I numeri dopotutto parlano chiaro: nel 2018 sono state registrate 91 mila presenza, +30% rispetto all'anno precedente, e per il 2019 ci si aspetta ulteriori crescite.

Nel corso degli anni, infatti, Fa' la Cosa Giusta è diventata un punto di riferimento per chiunque cerchi spunti per lo sviluppo di stili di vita meno consumistici, per la messa in rete di buone prassi e di pratiche positive a 360°, dalla cucina all'abbigliamento, dall'editoria al settore travel.

Le novità dell'edizione 2019 

Tra le novità dell'edizione 2019 di Fa' la Cosa Giusta, un ampio spazio chiamato #pluraleFemminile sarà dedicato al ruolo delle donne nella società e nel mondo del lavoro, con tutto il complesso di problematiche che il tema si porta appresso: sessismo nel parlato quotidiano, difficoltà a emergere per scienziate ed esperte di materie STEM (scientifiche, tecniche, ingegneristiche e matematiche), l'assenza quasi totale di donne nei panel di convegni ed eventi specializzati, ma anche gender gap e divario reddituale tra uomini e donne.

Sarà poi posta attenzione alla questione dell'inquinamento di mari e spiagge all'interno de Il Porto di Fa' la Cosa Giusta, spazio di dibattito e divulgazione scientifica che vedrà il confronto tra geografi, velisti, pedagogisti, esploratori e giornalisti sul tema degli ecosistemi acquatici e della loro tutela. E ancora, cucina e inclusione con il contest AltrEmenti Chef, durante il quale ragazzi e ragazze con disabilità intellettive si cimenteranno nella realizzazione di pietanze che verranno poi giudicate da chef professionisti ed esponenti del mondo del food, e le tematiche connesse all'accoglienza, alle frontiere d'Europa e alle migrazioni che attraversano tragicamente il Mediterraneo.

Grande importanza sarà data anche alla scuola, cardine irrinunciabile per una società più equa e sostenibile, con convegni, incontri e seminari dedicati alla didattica, al rapporto scuola e musei, all'educazione e alla giustizia sociale. Senza dimenticare, ovviamente, lo spazio espositivo di oltre 32 mila metri quadri e suddiviso in dieci sezioni tematiche (abitare green, area vegan, cosmesi naturale e biologa, critical fashion, il pianeta dei piccoli, mangia come parli, pace e partecipazione, servizi per la sostenibilità e la mobilità, street food e turismo consapevole) e in sei spazi speciali (economia circolare, Umbria, Salumeria del design, spazio donna, terre di Sicilia e territori resistenti): saranno centinaia le realtà, le aziende e associazioni che presenteranno i propri prodotti e servizi per ridurre l'impatto sull'ambiente della nostra vita quotidiana.

Marzo 2019

Articoli Correlati

Festival di Lecco
Appuntamento dal 13 al 15 settembre nella città dei Promessi Sposi, tra lago, montagna,...
Economia Solidale e Sociale: verso una legge regionale
Nei mesi scorsi è stato avviato il percorso per una proposta di legge regionale sull’...
La mensa scolastica
Menù, porzioni e linee guida per le mense bergamasche Zaini in spalla e… tutti di nuovo a...
Rabarbaro
Base della medicina orientale La prima cosa che sicuramente ci verrà in mente pensando al...