feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Il successo di castelli aperti e le mostre in Lombardia (e non solo)

Castello di Pagazzano

Castelli in mostra… e boom di turisti

L’iniziativa ha registrato un grande successo in questi primi mesi del 2018. Aumenta l’offerta di mostre ed eventi culturali e gastronomici

La Storia si nasconde in ogni piega dello spazio e lascia tracce di sé in qualsiasi punto, dal più grande al più piccolo dei borghi. Basta solo sapere dove cercare. Siamo abituati a pensare alle grandi città d’arte, a tesori senza tempo conservati in città incantevoli, da cartolina, come Milano, Venezia, Firenze, Bologna, Roma, Napoli, Palermo e così ci dimentichiamo che il Bello esiste anche a pochi passi da casa, dietro l’angolo.

L’iniziativa “Giornate dei castelli, palazzi e borghi medievali” - che ogni prima domenica del mese e in determinati periodi dell’anno permette l’apertura di tanti luoghi tutti da scoprire - è riuscita nell’intento di coinvolgere sempre più turisti nella riscoperta di siti, altrimenti difficilmente raggiungibili, perché chiusi al pubblico o non attrezzati alle visite guidate.

L’impegno degli organizzatori, e dei volontari che si attivano per regalare ai turisti esperienze culturali autentiche, si è tradotto in una partecipazione record di pubblico pari a oltre 8500 ingressi registrati nel solo giorno di Pasquetta nei diciotto manieri e palazzi della media pianura lombarda. Un territorio finora sottovalutato, ma che invece sta dimostrando quanto amministratori e operatori culturali stiano prendendo sul serio la sfida di trasformare i beni culturali e artistici del territorio in una risorsa occupazionale, turistica ed economica senza eguali.

Mostre in castello: Pagazzano e Calcio

L’iniziativa Castelli Aperti fa, tra l’altro, da cassa di risonanza a tutta una serie di mostre, convegni, concerti, spettacoli teatrali, visite culturali e tante altre attività di promozione turistica e culturale, che contribuiscono ad aumentare l’interesse per la conoscenza dei luoghi storici nel nostro territorio.

Ne è un esempio la costante ricerca artistica sviluppata dal Castello Visconteo di Pagazzano, che da anni offre ai suoi visitatori una molteplicità di eventi, soprattutto in merito alle esposizioni d’arte contemporanea. Infatti, continua la collaborazione tra il Comune di Pagazzano e la Fondazione Mazzoleni onlus di Alzano Lombardo, che ha portato al castello un’altra mostra d’arte di alto livello.

Dopo Andy Warhol e l’Italian Pop del 2016 e La Divina Commedia – Salvador Dalì nel 2017, quest’anno il Castello di Pagazzano ha ospitato dal 24 marzo al 26 aprile Ritratti di donna, mostra dedicata al mondo femminile che riunisce le opere di grandi maestri accanto a quelle di giovani talentuosi: Andy Warhol, Mimmo Rotella, Rabarama, Mario de Luca, Maurizio Galimberti, Rosy Mantovani, Simona Ragazzi, Fabio Perla, Paolo Medici, Ornella de Rosa, Franco Cisternino, Aurelio Bruni e Francesco Verdi.

Fin dai tempi più antichi, alla donna è stato attribuito il ruolo di musa ispiratrice, continuando a esserlo ancora oggi. La figura femminile, dunque, è stata il tema principale di questa mostra, sviluppatasi in un percorso suggestivo tra pittura, fotografia e scultura. Donne dalla grande forza evocativa, che sembrano essere sempre alla ricerca di se stesse, riflettendo sul loro ruolo nella realtà e nell’arte.

Queste donne, catturate in un momento sospeso tra solitudine interiore e tensione personale, fanno parte di un mondo di segreti inaccessibili, da cui gli spettatori vengono esclusi e ai quali non viene data la possibilità di sapere quali siano i loro pensieri. Sempre le donne, ma da dirette protagoniste in qualità di artiste, sono al centro di un’altra mostra, in corso al Castello Oldofredi di Calcio (Bg). Si tratta di un’esposizione d’arte contemporanea, frutto del lavoro di sette donne, che rimarrà aperta sino al 30 maggio. Si intitola: “Tra le tue braccia non invecchia il cuore” (da un verso della celebre poetessa Alda Merini). Apertura solo il sabato dalle 20 alle 22.30 e la domenica dalle 14.30 alle 18, poi dalle 20 alle 22.30.

Per maggiori informazioni:

www.comune.calcio.bg.it 

 

Mostre in Lombardaie e non solo

> Alexander Rodchenko. Revolution in photography. Mantova - Palazzo Te. Fino al 27 maggio.

> Frida Kahlo. Oltre il mito - Milano - Museo delle Culture MUDEC. Fino al 3 giugno.

> Il sogno degli antenati. L’archeologia del Messico nell’immaginario di Frida Kahlo. Milano - Museo delle Culture MUDEC. Fino al 3 giugno.

> Mangasia: Wonderlands of Asian Comics. La più grande collezione al mondo sulla storia del fumetto asiatico - Monza Villa Reale. Fino al 3 giugno.

> Steve Mc Curry. Icons Pavia - Scuderie del Castello Visconteo. Fino al 3 giugno.

> Picasso, De Chirico, Morandi. 100 capolavori del XIX e XX secolo dalle collezioni private bresciane - Brescia Palazzo Martinengo. Fino al 10 giugno.

> Una Tempesta dal Paradiso: Arte Contemporanea del Medio Oriente e Nord Africa - Milano - GAM Galleria d’Arte Moderna. Fino al 17 giugno.

> Giacomo Quarenghi. Progetti architettonici. In occasione del bicentenario della morte dell’architetto bergamasco Venezia - Gallerie dell’Accademia. Fino al 17 giugno.

> I have a dream. La lotta per i diritti civili degli afroamericani. Dalla segregazione razziale a Martin Luther King - Milano - Casa di Vetro. Fino al 23 giugno.

> Post Zang Tumb Tuuum. Art Life Politics: Italia 1918-1943. Il sistema dell’arte e della cultura in Italia tra le due guerre mondiali - Milano - Fondazione Prada. Fino al 25 giugno.

> Novecento di carta. La grafica italiana del XX secolo - Milano - Castello Sforzesco. Fino al 1 luglio.

> Tiziano e la pittura del Cinquecento tra Venezia e Brescia - Brescia Museo di Santa Giulia. Fino al 1 luglio.

> Eravamo cacciatori di teste. Riti, vita e arte delle popolazioni Asmat - Milano - Museo delle Culture MUDEC. Fino all’8 luglio.

> Canova, Hayez, Cicognara. L’ultima gloria di Venezia - Venezia - Gallerie dell’Accademia. Fino all’8 luglio.

> Carlo Magno va alla guerra. Il medioevo cavalleresco tra Italia e Francia - Torino - Palazzo Madama. Fino al 16 luglio.

> Dürer e il Rinascimento tra Germania e Italia Milano - Palazzo Reale. Fino al 24 giugno.

> “Impressionismo e Avanguardie”. Capolavori del Philadelphia Museum of Art. Milano - Palazzo Reale. Fino al 2 settembre.

> The feeling of things. La prima grande retrospettiva in Italia di Matt Mullican - Milano - Pirelli HangarBicocca. Fino al 16 settembre.

> Eva Kot’átková. The dream machine is asleep - Milano - Pirelli HangarBicocca. Fino al 16 settembre 2018.

> Giappone. Storie d’amore e guerra Bologna - Palazzo Albergati. Fino all’8 settembre.

 

 

Maggio 2018

Articoli Correlati

Edo Ronchi
Edo Ronchi, ex ministro dell’ambiente, ha presentato a Treviglio (BG) la sua ultima...
Uva fragola
Un chicco di virtù Piccola e succosa, l’uva è il frutto che meglio evoca l’autunno. L’uva...
Burger di lenticchie
Piccolo chicco, grandi proprietà La lenticchia è una delle varietà di legume più antica...
Secondo e ultimo appuntamento con i consigli per stare in forma Il mese scorso vi abbiamo...