feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Isabella Rossellini: “Volevo fare la contadina”

Isabella Rossellini: “Volevo fare la contadina”

La figlia del noto regista e dell’attrice Ingrid Bergman si è laureata in comportamento animale a 66 anni

Dalle stelle alle stalle. Non sempre questo modo di dire ha un’accezione negativa: Isabella Rossellini, diva di fama mondiale, ha trovato la felicità in mezzo alla natura, nella sua fattoria. Insieme alla sorella gemella Isotta e al fratello Roberto jr., Isabella è cresciuta sul set cinematografico. Tra lei e Isotta, quella che assomigliava di più alla bellissima mamma - l'attrice Ingrid Bergman - era proprio Isabella. Eppure, il suo sogno era altro: ora l'ha realizzato.

La felicità sta in campagna

I detrattori accusavano Roberto Rossellini di aver portato via da Hollywood la nuova Greta Garbo. Eppure era stata la protagonista dei film Alfred Hitchcock a scrivere al regista italiano, padre del neorealismo.

Era l’8 maggio 1948 quando Rossellini ricevette queste righe: «Se ha bisogno di un'attrice svedese che parli inglese molto bene, che non ha dimenticato il suo tedesco, non si fa quasi capire in francese, e in italiano sa dire solo "ti amo", sono pronta a venire in Italia per lavorare con lei».

Poco tempo dopo, Ingrid recitava in “Stromboli - Terra di Dio” ed era già incinta di Robertino, il primo figlio che ebbe con Rossellini. La loro relazione fece scandalo in un’Italia dove non esisteva il divorzio: sia lei che Rossellini erano infatti già sposati.

Tra l’agguerrita censura e le tante polemiche, girarono insieme cinque film controcorrente, dove veniva esaltata la diversità della nordica e bionda Bergman rispetto al resto degli attori, sovente non professionisti. Isabella seguì le orme dei genitori, non limitandosi mai al solo lavoro di attrice.

Iniziò in verità come inviata della Rai per un celebre programma di Renzo Arbore. Lavorò poi come modella e studiò Moda. Nel 2010, la decisione di lasciare il red carpet e aprire a Long Island, nello Stato di New York, una fattoria biologica, per allevare tacchini e galline. Sul suo rapporto con le pollastre ci ha scritto anche un libro perché - così dice Isabella - ogni gallina ha una propria personalità. Nella fattoria, oltre a prodotti agricoli, trovano posto anche le api. Isabella dice di aver amato gli animali fin da piccina, e che il suo sogno di gioventù era quello di studiare agraria: sogno che ha realizzato il 30 maggio scorso, a 66 anni, con una laurea in Comportamento e Conservazione animale all’Hunter College di New York.

Come a dire: non è mai troppo tardi.

Cristina Cireddu

Settembre 2019

Articoli Correlati

Non solo un atto agricolo
Se mangiare (consapevole) significa futuro “Il mangiatore industriale non sa che mangiare...
Tutta questione di cibo. Tra spreco, mode e sfruttamento
Squilibri, eccessi, impoverimento di terre e mari e diete “fashion” ma dannose. Viaggio...
Castagne
Il cereale che cresce sull'albero La castagna, frutto del castagno, viene definita “il...
Cavolo cappuccio
Poche calorie, zero grassi, tanto gusto Il cavolo cappuccio viene definito una pianta...