feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

L'aglio

L'aglio

Le sorprendenti proprietà dello spaventavampiri

Pianta dalla coltivazione assai diffusa, l’aglio ha origini asiatiche rintracciabili nella Siberia sud-occidentale, ma raggiunse molto rapidamente il bacino del Mediterraneo. Le sue proprietà erano già conosciute nell’antico Egitto, dove veniva raffigurato all’interno delle piramidi e dato come cibo agli schiavi per mantenerli in salute. Ne esistono numerose varietà e le più note sono quelle di Caraglio, il piacentino bianco, il rosso di Sulmona e l’aglio bianco di Vessalico.

 

L’aglio è una pianta bulbosa coltivata nello strato attivo della terra e nel momento della piantumazione viene divisa in spicchi uguali, inseriti uno a uno con la punta rivolta verso l’alto. I suoi fiori e i suoi semi, infatti, sono sterili pertanto l’unica via di propagazione è proprio attraverso la divisione dei singoli bulbetti che vengono piantati. La pianta dell’aglio non ama il freddo autunnale-invernale che la fa afflosciare fino a seccarsi completamente.

Principalmente utilizzato come ingrediente di salse quali il pesto genovese, la aioli catalana e la tzatziki greca, la parte commestibile sono gli spicchi e può essere consumato crudo o cotto, fresco o secco, intero o a fettine, tritato o in polvere.

L’aglio viene anche adoperato a scopo terapeutico per le sue numerose proprietà antisettiche conosciute già nell’antichità. Ricco di vitamina A, B e C viene utilizzato come antibiotico, grazie alla sua azione disinfettante e balsamica. La consumazione regolare di aglio riduce il rischio di attacchi cardiaci; viene inoltre considerato un anti ipertensivo, antiossidante, antitumorale e curativo per raffreddore e influenza. Nel folclore europeo si riteneva che l’aglio tenesse lontani i vampiri e veniva indossato in un sacchetto attorno al collo. Questo perché i vampiri erano considerati parassiti e l’aglio, avendo proprietà antibatteriche, li teneva lontani.

 

Salsa tzatziki (origine greca)

Preparazione

Affettare i cetrioli a cubetti piccoli senza sbucciarli. Tritare finemente aglio e aneto. Mescolare yogurt greco e olio extravergine con energia servendosi di cucchiaio e frusta. Aggiungere sale, aceto, aglio tritato, aneto, un pizzico di sale. Mescolare e servire.

 

Ingredienti

 

• 250 gr di yogurt greco

• 2 cucchiai di olio extravergine

• 2 spicchi d’aglio

• 2 cucchiaini di aneto tritato

• 1 cetriolo

• 1 cucchiaino di aceto

• 1 pizzico di sale

Luglio 2015

Articoli Correlati

Brescia: il territorio del vino
La fine dell’estate è il momento ideale per scoprire e assaporare i vigneti e i calici di...
e-bike per le persone con disabilità
Assieme ad altre realtà europee, il Comune di Bergamo ha vinto un nuovo bando del...
escursioni gratuite in Lombardia
Ecco tutti gli itinerari ai quali è possibile prendere parte assieme alle Guide alpine e...
orto
L’iniziativa “Fare l’orto fa bene” lanciata dall’Orto Botanico di Bergamo vuole...