feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

L'amarena

L'amarena: una ciliegia...mediorientale

Una ciliegia mediorientale 

Portata in Italia dal generale romano Lucullo, noto per i suoi sfarzosi banchetti, l’amarena ha origine incerta. Secondo alcuni proviene dall’Asia Minore, secondo altri dall’Armenia, altri ancora la considerano endemica dell’Europa centro-orientale dove, in effetti, sono stati rinvenuti numerosi semi di questa pianta.

 

L’amareno, albero che si adatta facilmente a ogni tipo di clima, non ha bisogno di grandi attenzioni, crescendo spesso anche in forma selvatica e non ha particolari esigenze per il tipo di terreno, adattandosi bene a tutti.

Ama il sole ma resiste anche alle temperature basse e alla siccità. Fiorisce solitamente nel mese di aprile, poco prima del pesco, in zone prevalentemente collinari e pianeggianti.

L’amarena, piccolo frutto di forma sferica e dal colore rosso vivo che scurisce con la maturazione, possiede anche numerose proprietà curative; questi frutti sono ricchi di vitamina C e B e hanno proprietà diuretiche e sedative per le vie urinarie. Vengono pertanto utilizzati per curare la cistite e per l’insufficienza renale.

I frutti dell’amareno, che racchiudono in una sottile buccia una polpa molto succosa dal caratteristico gusto acido-amarognolo che addolcisce a maturazione avanzata, trovano anche grande impiego in cucina; sono infatti utilizzati per la produzione di sciroppi, liquori, marmellate, frutta candita.

Anche il legno di questa pianta, simile a quello del ciliegio, è di qualità pregiata e viene spesso impiegato nell’artigianato e nell’industria del legno o come combustibile.

 

Biscotto all'amarena (dolce napoletano)

Preparazione

Preparare la pasta frolla con farina, zucchero, un tuorlo al centro, un uovo, vanillina e burro a pezzetti. Impastare la frolla fino a formare un panetto, avvolgere nella pellicola e fare riposare in frigorifero per 30 minuti. Nel frattempo, mettere in una ciotola confettura di amarene, cacao e liquore.

Impastare fino a ottenere un impasto omogeneo. Dopo aver steso la frolla fino a formare un rettangolo, mettere al centro il ripieno all’amarena. Chiudere formando un salsicciotto e mettere la giuntura della frolla in basso. Tagliare il rotolo a fette di 3/4 cm. Posizionare i biscotti su una teglia ricoperta di carta forno. Infornare i biscotti a 180 gradi e cuocere per 30 minuti. Lasciare intiepidire prima di servire.

Ingredienti

 

• 250 gr di farina

• 100 gr di zucchero

• 100 gr di burro

• 1 uovo

• 1 tuorlo

• 1 bustina di vanillina

• 250 gr di marmellata di amarene

• 2 cucchiai di cacao

• 1 cucchiaio di liquore

Luglio 2015

Articoli Correlati

Brescia: il territorio del vino
La fine dell’estate è il momento ideale per scoprire e assaporare i vigneti e i calici di...
e-bike per le persone con disabilità
Assieme ad altre realtà europee, il Comune di Bergamo ha vinto un nuovo bando del...
escursioni gratuite in Lombardia
Ecco tutti gli itinerari ai quali è possibile prendere parte assieme alle Guide alpine e...
orto
L’iniziativa “Fare l’orto fa bene” lanciata dall’Orto Botanico di Bergamo vuole...