feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Noleggio a lungo termine sempre più richiesto

Lozza

Il gruppo Lozza Spa propone a famiglie e aziende la soluzione per abbattere costi e consumi

Il mondo del noleggio a lungo termine è uno degli aspetti della mobilità che nei prossimi anni riserverà gli scenari più interessanti, a patto che i consumatori riescano a modificare nel loro immaginario il concetto stesso dell’auto privata abbattendo il retaggio del possesso. In questo, le nuove generazioni partono avvantaggiate, abituate come sono a destreggiarsi nel mondo delle App, al “pay per use” e all’acquisto a tempo.

«L’idea del noleggio a lungo termine permette di cambiare radicalmente quello che oggi è il pensiero dell’auto, ovvero la sua proprietà – spiega Alberto Lozza, presidente di Lozza Spa -. La proprietà automaticamente genera la propensione a un risparmio sulla manutenzione, sui danni di carrozzeria, sull’affidabilità e sul continuo cambiamento del prodotto. Il nostro servizio permette invece di avere un veicolo sempre al passo con le nuove limitazioni che ormai annualmente entrano in vigore per contrastare l’inquinamento e il cambiamento climatico ad esso connesso». 

Aspetti ai quali si aggiunge il vantaggio non marginale di evitare completamente la grande svalutazione che subisce un veicolo subito dopo il suo acquisto. 

Sostenibilità ambientale, ma non solo…

Strettamente collegato alle dinamiche del noleggio a lungo c’è il suo sviluppo a favore dei veicoli ibridi ed elettrici. Nonostante l’offerta proposta da Base ALD di Bergamo (il brand di Lozza Spa che si occupa del noleggio a lungo termine, che mette a disposizione del consumatore qualsiasi veicolo immatricolabile in Italia e quindi ogni soluzione sia ibrida che elettrica), il noleggio a lungo termine elettrico ha fatto registrare per il momento solo poche richieste.

La situazione però è già in fase di cambiamento e destinata a esplodere nei numeri: «Oggi scegliere l’elettrico è una forma di comunicazione, non una vera necessità, soprattutto per quelle aziende che vogliono darsi una veste green – prosegue Lozza -. Ma è sotto gli occhi di tutti come il panorama stia cambiando soprattutto nei grandi centri urbani, dove le limitazioni al traffico stanno orientando il consumatore verso l’elettrico. La scelta di prendere un prodotto elettrico per un noleggio a lungo termine avrà degli sviluppi e degli incrementi già a partire dal futuro prossimo». 

Una sensibilizzazione verso le motorizzazioni più rispettose dell’ambiente che passa anche dal servizio di car sharing avviato a Bergamo da Lozza Spa, l’unica concessionaria del territorio che ha scelto di investire nella mobilità sostenibile condivisa e di portare in macchina il consumatore per fargli capire in prima persona cosa significhi avere per le mani un’auto elettrica. Importante sottolineare anche il fatto che, per agevolare la scelta di un veicolo elettrico, Lozza Spa si è legata a un partner del territorio per fornire tutto il supporto al consumatore anche nella creazione dell’infrastruttura domestica necessaria per la ricarica dei veicoli elettrici o ibridi plug-in. 

Oltre alla messa in circolazione di un maggior numero di veicoli a basse emissioni o emissioni zero, la scelta del noleggio a lungo termine consente infine un notevole risparmio economico, soprattutto nella sua declinazione elettrica. Infatti, la formula proposta da Base ALD Bergamo include l’immatricolazione, tutti i costi di manutenzione ordinaria e straordinaria, la tassa di possesso, l’assicurazione RCA, Incendio Furto e copertura danni e un servizio di soccorso h24. Il tutto su un veicolo che può essere rinnovato alla fine di ogni noleggio e quindi permette di avere sempre a disposizione le migliori tecnologie del mercato con la massima libertà, senza vicolo di acquisto e di riscatto alla fine del noleggio. 

Una scelta chiara e senza sorprese

Se da un lato Lozza Spa sottolinea la praticità e il risparmio della soluzione del noleggio a lungo termine, dall'altro uno degli aspetti meno immediati - ma sicuramente più interessanti - in contesto familiare è quello di poter mettere a budget il costo della mobilità. A questo si aggiungono altri aspetti pratici: il veicolo non è sequestrabile in caso di gravi contravvenzioni e c'è la possibilità, in caso di incidenti e pesanti ammaccature, di godere della sostituzione del mezzo con uno nuovo con un contributo minimo rispetto al valore del veicolo.

«La nostra realtà ogni mese consegna mediamente 100 tra macchine, veicoli commerciali e mezzi a due ruote nella sola sede di Bergamo. Il nostro obiettivo nell’anno 2020 è quello di assestarsi attorno alle 180 unità, anche in previsione della crescita che avrà in città la mobilità elettrica – conclude Alberto Lozza -. Inoltre, grazie alla flessibilità del nostro servizio il consumatore può scegliere di noleggiare una macchina che soddisfi l’80% delle sue necessità e nel momento in cui ne subentrano di nuove può usufruire di pacchetti settimanali o mensili per l’upgrade del veicolo».  

Aprile 2020

Articoli Correlati

Settimana Europea della Mobilità. Come spostarsi nell'era post-Covid?
A settembre torna l’appuntamento europeo annuale. Focus sulla mobilità del futuro e sulle...
Mare chiama terra. È tempo di invertire la rotta
Riportare i mari europei a un buono stato ambientale: obiettivo mancato. L'allarme dell'...
Adelante, con juicio
Mobilità in transizione… ecologica. Accelerare le soluzioni, per rallentare i ritmi...
Tavoli e piante in Piazza Vecchia come simbolo di rinascita
Torna anche quest'anno a Bergamo “I Maestri del Paesaggio”. Nell'incontro tra natura e...