feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Pistacchio

Pistacchi

 

Il seme super energetico

Il pistacchio deriva da una pianta che può arrivare fino a dieci metri di altezza e che viene coltivata soprattutto in Medio Oriente, Tunisia, Cina e California poiché predilige climi caldi e asciutti. Famoso in tutto il mondo è il pistacchio made in Italy di Bronte DOP, dominazione di origine protetta, che viene coltivato in Sicilia ad un’altezza compresa tra i 300 e gli 800 metri.

Nella zona intorno alla città di Bronte, in provincia di Catania, si contano circa 5 mila produttori di questo seme che proprio per la sua ricchezza e importanza è stato soprannominato “oro verde”. I pistacchi sono alimenti molto energetici, le cui calorie sono fornite principalmente da lipidi, proteine e glucidi.

Inoltre ha un alto contenuto di minerali tra cui fosforo, calcio, magnesio, potassio, ferro, zinco e selenio.

Questo seme ha la proprietà di normalizzare la trigliceridemia e la pressione arteriosa, inoltre ostacola le complicazioni del diabete mellito di tipo 2.

Modula poi l’assorbimento nutrizionale e ostacola l’assorbimento del colesterolo e dei sali biliari, previene la stipsi eliminando le tossine nell’intestino e aiutando quindi a prevenire l’insorgere di malattie dell’apparato intestinale quali cancerogenesi dell’intestino crasso, emorroidi, ragadi e diverticolite. Il pistacchio è anche fondamentale per la salute della ghiandola tiroide. 


La ricetta - Salame di cioccolato e pistacchio

Ingredienti

• 150 gr di burro

• 260 gr di cioccolato fondente 70%

• 100 gr di pistacchi sgusciati

• 50 gr di zucchero a velo

• 150 gr di biscotti secchi

• 20 gr di liquore

Preparazione

Spezzettate il cioccolato finissimo e mettetelo a cuocere a bagnomaria, in modo che si sciolga creando un composto cremoso, poi lasciate intiepidire il tutto. In una ciotola mettete il burro morbido con lo zucchero a velo e iniziate a lavorarli, versando il liquore a filo fino ad avere un composto amalgamato.

Unite il cioccolato e successivamente spezzettate i biscotti, unite poi i pistacchi interi e date un’ultima mescolata al tutto. Prendete un foglio di carta da forno e versate il composto al centro, poi muovete il foglio così da creare la classica forma a salame.

Chiudete a mo’ di caramella le due estremità del foglio e mettete in frigorifero per circa un paio di ore in modo che il composto si rassodi e sia pronto all’assaggio. 

Settembre 2019

Articoli Correlati

Non solo un atto agricolo
Se mangiare (consapevole) significa futuro “Il mangiatore industriale non sa che mangiare...
Economia Solidale e Sociale: verso una legge regionale
Nei mesi scorsi è stato avviato il percorso per una proposta di legge regionale sull’...
Tutta questione di cibo. Tra spreco, mode e sfruttamento
Squilibri, eccessi, impoverimento di terre e mari e diete “fashion” ma dannose. Viaggio...
Castagne
Il cereale che cresce sull'albero La castagna, frutto del castagno, viene definita “il...