feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Quiz alimentare. Luoghi comuni e false credenze

Quiz alimentare. Luoghi comuni e false credenze

Leggende metropolitane e idee sbagliate da sfatare

Questo mese riproponiamo il quiz alimentare “VERO e FALSO? I luoghi comuni e le false credenze dell’alimentazione!”, con l’obiettivo di sfatare alcune delle numerose leggende metropolitane su questo argomento. Mettetevi alla prova!

1. Lo zucchero di canna integrale è di gran lunga migliore rispetto allo zucchero bianco. Vero o Falso?

La differenza tra l’energia fornita (kcal) dal primo zucchero è del tutto simile a quella data dal secondo. Ricordiamo, infatti, che i valori nutrizionali sono sempre riferiti a 100 grammi di alimento; tuttavia noi non consumeremo mai 100 grammi di zucchero in una sola volta ma, come molti fanno, probabilmente 5 o 10 grammi: con queste piccole quantità, le differenze nutrizionali sono davvero irrisorie. Tuttavia, lo zucchero bianco è l’emblema del prodotto raffinato, che subisce cioè una lavorazione con conseguente impoverimento del suo valore nutrizionale. Rimane sempre valido l’invito al consumo moderato di tutti gli zuccheri semplici, contenuti in entrambi questi dolcificanti. La risposta è VERO (e FALSO)!

2.Verdure e legumi surgelati mantengono molte delle loro proprietà nutrizionali. Vero o Falso?

Il trattamento di surgelazione permette la conservazione di gran parte delle sostanze presenti e, proprio per questo motivo, la loro scelta rappresenta un’ottima alternativa, specialmente quando si è di fretta. Quindi non abbiamo più scuse! La risposta è VERO!

3. Se si beve acqua dal rubinetto possono venire i calcoli ai reni. Vero o Falso?

Utilizzare le acque oligominerali in sostituzione dell’acqua del rubinetto per evitare la formazione di calcoli è un luogo comune molto diffuso e non è supportato da evidenze scientifiche. In realtà la formazione di calcoli dipende, in molti casi, da una predisposizione individuale ed è favorita da un'alimentazione ricca di sodio (comunemente chiamato sale) e di proteine di origine animale come carne, affettati, formaggi. Quindi FALSO.

4. Mangiare cibi senza glutine è più salutare. Vero o Falso?

In assenza di patologie che giustifichino l'eliminazione dalla dieta di cibi contenenti glutine, utilizzare prodotti privi di glutine non solo è una scelta ingiustificata, ma anche controproducente. La maggior parte dei prodotti privi di glutine presenti in commercio è più calorica del corrispondente alimento che lo contiene e ha inoltre un più alto indice glicemico. Contemporaneamente, i prodotti senza glutine hanno anche un minor effetto saziante avendo spesso una quantità inferiore di fibre, di sali minerali e di vitamine. FALSO!

5. I mirtilli proteggono dalla cistite. Vero o Falso?

In questi frutti di bosco sono presenti particolari composti chiamati antocianosidi che contengono le antocianine, potentissimi antiossidanti in grado di combattere alcune famiglie di batteri presenti nell’intestino e che a volte risalgono lungo le vie urinarie, provocando questa infezione. Quindi per alcune forme di infezione è VERO.

6. Digiunare aiuta a dimagrire più in fretta. Vero o Falso?

Non mangiare nulla o saltare i pasti non solo fa malissimo alla salute, ma fa aumentare la fame, perciò, al pasto successivo ingeriremo un quantitativo superiore di cibo senza riuscire a controllarci, provocando quindi l'effetto opposto. FALSO!

7. Il Kamut è un cereale antico. Vero o Falso?

La parola Kamut non è il nome di un cereale ma il marchio commerciale che la società Kamut International ha posto su una varietà di frumento, che viene coltivata in tutto il mondo e venduta solamente dall'azienda detentrice del marchio. Pur essendo frumento a tutti gli effetti, il Kamut costa molto e si vende anche molto grazie ad una delle più riuscite operazioni di marketing che lo decanta come “cibo miracoloso”, attribuendogli erroneamente svariati benefici per la salute. Una curiosità: l'Italia è il primo Paese consumatore al mondo di questo alimento. La risposta è FALSO!

8. I pistacchi fanno bene all'apparato cardiovascolare. Vero o Falso?

Oltre ad essere ricchi dei cosiddetti “grassi buoni”, sono anche fonte di fitosteroli, composti chimici di origine vegetale in grado di ridurre i livelli ematici di colesterolo, contribuendo quindi ad abbassare il rischio di sviluppare aterosclerosi. VERO!

9. L'obesità infantile passa con lo sviluppo. Vero o Falso?

Un bambino obeso ha un’altissima probabilità di diventare un adulto obeso: tale rischio aumenta con l’età ed è direttamente proporzionale all’entità dell’eccesso di peso. Infatti, le cattive abitudini alimentari acquisite già in tenera età rischiano di consolidarsi nel tempo. Assolutamente FALSO.

10. Il sale rosa dell’Himalaya migliora la salute. Vero o Falso?

Il sale, qualsiasi esso sia, deve essere consumato in piccole quantità (non più di 3-5 grammi al giorno) e dosi così limitate non possono apportare elevate quantità di nutrienti. Non possiamo quindi affermare che il sale rosa dell’Himalaya sia benefico per la nostra salute anche se, ovviamente, non è pericoloso e può essere preferito al sale comune bianco. Anche questa risposta è FALSA. 

 
Rossana Madaschi Nutrizionista

Ec. Dietista Punto Ristorazione e Docente di Scienza dell’Alimentazione

 

La rubrica è promossa da Punto Ristorazione srl
Aprile 2019

Articoli Correlati

Economia Solidale e Sociale: verso una legge regionale
Nei mesi scorsi è stato avviato il percorso per una proposta di legge regionale sull’...
Le allergie primaverili. Un problema diffuso
Consigli su come affrontarle con gli antistaminici Sono davvero molte le persone che...
Fragola
Il frutto privilegiato del Re Nella Francia del 1700 Luigi XIV ne ordinò la coltivazione...
Crescione
La pianta spontanea Già dai tempi dei romani il Crescione era considerato un toccasana...