feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Rete bibliotecaria cremonese

rete bibliotecaria cremonese

Sinergie al servizio della cultura

Fare rete per sostenere la cultura: questo il non facile compito della Rete Bibliotecaria Cremonese, che riunisce 98 Comuni della Provincia per un totale di 64 biblioteche, 34 punti prestito e la biblioteca del Centro Fumetto Andrea Pazienza di Cremona.

In seguito all’accordo tra la Provincia e il Comune di Cremona, è proprio quest’ultimo a raccogliere il testimone come capofila del sistema bibliotecario. Una sinergia che consente di mettere in circolo il sapere, nel modo più concreto possibile: attività di punta della Rete è il circuito interbibliotecario, attraverso il quale è possibile ottenere il prestito di libri presenti in tutte le biblioteche della Rete, facendo richiesta nella struttura del proprio Comune.

La Rete si impegna a offrire un servizio a misura di utente, con la possibilità di ordinare testi direttamente da casa ed essere avvisati tramite sms quando questi saranno a disposizione e pronti per il ritiro. Il servizio MediaLibraryOnline offre invece un ricco catalogo di opere digitali consultabili dagli utenti.

Da un lato, dunque, la rete opera per il coinvolgimento delle strutture del territorio cremonese; dall’altro si pone l’obiettivo di rendere le biblioteche un luogo di incontro culturale vissuto in modo attivo. Rientrano in quest’ottica le molte attività proposte all’interno delle biblioteche aderenti alla Rete: in corso, a Cremona, la nona edizione della rassegna Ricerca d’Ascolto, dedicata quest’anno alla cantante e strumentista Paola Manfredini e realizzata in collaborazione con l’associazione omonima.

Gli eventi in programma fino a giugno uniranno, in un’ottica interdisciplinare, musica, pittura e parola. Il prossimo appuntamento, in programma il 23 marzo alle 18 presso la Biblioteca Statale di Cremona, vede protagonista l’ensemble Cesar Franck String Quartet, impegnato nell’esecuzione di musiche di Haydn e Beethoven, insieme a Beppe Arena, voce recitante di alcune lettere dei due compositori.

Venerdì 29 aprile alle 18 Davide Mingozzi, vincitore del concorso clavicembalistico Amelia Isabella Bianchi 2015, proporrà composizioni di Frescobaldi, Scarlatti e Pinottini, mentre Chiara Di Pretoro sarà la voce recitante per alcune lettere di celebri compositrici barocche.

Dopo un anno di incertezze dunque, superando le difficoltà, la Rete bibliotecaria cremonese si conferma una preziosa risorsa per i cittadini del territorio e un attivo promotore culturale. Un tesoro essenziale, da sostenere e tutelare con partecipazione e costanza.

Martina Pugno

Marzo 2016

Articoli Correlati

“Segni e Sogni d’Alpe”
Dopo l’interruzione a causa dell’emergenza sanitaria, la mostra fotografica di Marco...
erba
Per assecondare il desiderio dei cittadini di godere sempre più delle aree verdi a loro...
Fiera del Cicloturismo
La kermesse dedicata al mondo della bici e a quello del turismo si sarebbe dovuta...
orto botanico Bergamo
La Rete degli Orti Botanici della Lombardia si prepara a riaprire i suoi giardini con...