feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Risparmio, qualità, sicurezza e ambiente salgono sugli ascensori Sma Elevatori

Risparmio, qualità, sicurezza e ambiente salgono sugli ascensori Sma Elevatori

L’azienda di Comun Nuovo è da sempre particolarmente attenta al contenimento dei consumi e all’utilizzo delle fonti rinnovabili

Minori consumi e utilizzo delle fonti rinnovabili sono una certezza grazie alla nuova tecnologia, sposata dalla Sma Elevatori, che si è concretizzata negli ascensori Tree. Con il moderno sistema di controllo, l’elevatore elettrico proposto dall’azienda di Comun Nuovo offre consumi energetici particolarmente bassi e, allo stesso tempo, riduce le emissioni di anidride carbonica.

Un sistema ibrido

Gli ascensori della linea Tree (senza locale macchine) possono funzionare “con il semplice allacciamento di 220 volt monofase con contratto per le utenze condominiali (3kW) e con l’ausilio di fonti energetiche gratuite e pulite come quella fotovoltaica”. E questo grazie al sistema ibrido dell’impianto: durante il suo utilizzo un regolatore confronta la potenza richiesta con quella disponibile sulla rete, integrando (in caso di necessità) quella mancante con un sistema di accumulatori ricaricabili dove può confluire anche l’energia prodotta con gli impianti fotovoltaici. Sempre sul fronte del risparmio energetico ed economico, non si può trascurare il fatto che per il funzionamento dell’ascensore Tree non occorre stipulare con i gestori di energia elettrica un contratto “trifase” con una potenza elevata. Non meno importante, la questione acustica: i motori utilizzati nell’impianto della Sma Elevatori hanno una rumorosità inferiore rispetto a quelli utilizzati normalmente grazie al basso numero di giri di funzionamento. Inoltre, questi impianti ibridi sono una soluzione ideale sia in caso di ristrutturazioni di edifici esistenti sia in tutti i casi in cui non sia possibile far arrivare un allacciamento trifase, ma la soluzione risulta ideale anche nel caso di realizzazione di nuovi edifici residenziali perché consente di eliminare i costi una tantum iniziali dovuti per l’allacciamento e allo stesso tempo quelli annuali per il contratto di fornitura con spese fisse di mantenimento.

L’azienda di Comun Nuovo offre un servizio di “accompagnamento” per il cliente che va dalla redazione del preventivo, fino alla progettazione, l’installazione, la manutenzione e l’assistenza.

Soluzioni per ogni esigenza

La Sma Elevatori è in grado di proporre diversi impianti di elevazione verticale per ogni tipo di esigenza. Particolare attenzione è rivolta alle esigenze delle persone diversamente abili e anziane. Il problema di salire o scendere le scale resta a terra grazie alla servoscala a piattaforma che si può installare sia nelle scale curvilinee che in quelle rettilinee. Nel primo caso, ci si affida a “Slim”, l’impianto servoscala che permette il trasporto delle persone sulla carrozzina lungo le scale con curve o cambi di pendenza. Per le scale rettilinee -sempre per il trasporto delle persone su carrozzina- la soluzione è data dall’impianto “Logic”. Comodità, sicurezza, tecnologia e design sono invece i tratti che contraddistinguono gli “ascensori domestici” (il nome tecnico è piattaforma). Gli impianti della linea “home lift Shl e Shp” proposti dalla Sma Elevatori sono dotati di una “comoda manovra universale” e nuove porte automatiche che li rendono sempre più tecnologici, sicuri e simili a un vero e proprio ascensore.

Si possono installare anche in spazi molto piccoli e questi piccoli ascensori “in miniatura” offrono consumi ridottissimi, silenziosità e comfort di marcia eccezionali rispetto alle più comuni piattaforme idrauliche. Queste sono solo alcune delle soluzioni proposte dalla Sma Elevatori, per avere maggiori informazioni su modelli e costi, andate a visitare il sito www.smaelevatori.it, o chiamate lo 035-4543027.

 

Gennaio 2015

Articoli Correlati

e-bike per le persone con disabilità
Assieme ad altre realtà europee, il Comune di Bergamo ha vinto un nuovo bando del...
orto
L’iniziativa “Fare l’orto fa bene” lanciata dall’Orto Botanico di Bergamo vuole...
ArtLab
Dal 23 al 26 settembre in città andrà in scena la seconda tappa di ArtLab. Territori,...
Uniacque sfata i falsi miti: «L’acqua del rubinetto è una scelta sicura e sostenibile». L...