feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Sangalli Spa. Quarant'anni tra innovazione e centralità della persona

Sangalli Spa. Quarant'anni tra innovazione e centralità della persona

L'azienda bergamasca fondata nel 1979 ha sempre fatto dell'attenzione ai dipendenti la sua colonna portante

È una storia lunga quella di Sangalli Spa, impresa bergamasca leader nella realizzazione di lavori stradali che proprio nel 2019 compie quarant'anni. L'azienda è stata infatti fondata nel 1979 da Marco Sangalli, che aveva fin dall'inizio chiaro che, per fare del suo sogno una realtà concreta, solida e affidabile, avrebbe dovuto puntare sulle persone.

E questo fil rouge ha continuato a caratterizzare l'attività aziendale fino a oggi. 

Parola d'ordine: un’azienda di persone 

La Sangalli esordisce sul mercato attraverso la realizzazione di lavori stradali e si specializza nella produzione di conglomerati bituminosi e calcestruzzi prima, e nella realizzazione di urbanizzazioni e infrastrutture poi. Esperienza e competenza fanno sì che l'azienda diventi partner affidabile per enti pubblici e privati, inizialmente sul territorio bergamasco e poi espandendosi in tutto il territorio lombardo, veneto e piemontese. 

Sviluppo che, senza una forte politica interna di valorizzazione della persona e del personale, non sarebbe probabilmente stato possibile. «Se la mia passione fosse stata la benzina, loro sarebbero stati il motore – spiega Marco Sangalli, titolare dell'azienda e legale rappresentante, riferendosi ai suoi dipendenti -. Ogni dipendente è per noi un collaboratore e rappresenta un patrimonio di valore di cui prendersi cura, favorendone sia la crescita professionale sia la soddisfazione personale».

L'azienda non è quindi un semplice luogo di lavoro ma anche uno spazio in cui “vivere esperienze” di condivisione. «Siamo consapevoli – continua Sangalli - che anche piccoli gesti possano rendere la quotidianità lavorativa più piacevole e serena.

Per questo motivo organizziamo diverse attività in maniera continuativa: la colazione aziendale nella quale i dipendenti trovano un croissant e un succo al loro arrivo la mattina, il “frutta-day” nel quale vengono preparati dei cesti di frutta di stagione che possono essere consumati durante il giorno e l’aperitivo aziendale del venerdì, momento perfetto per chiudere la settimana lavorativa. La nostra idea di welfare è un circolo virtuoso che trascende il singolo collaboratore e raggiunge anche la sua famiglia». Non è un caso, quindi, che per festeggiare i 40 anni dalla nascita dell'azienda, siano stati pensati eventi e occasioni per far sentire i collaboratori ancora più uniti e solidali.

Alcuni esempi? L'escursione notturna in motoslitta a Madesimo, il “corso di guida sicura” a Monza organizzato con “Driving camp” e la giornata di team building sportiva (rafting) in Val d’Aosta, ma anche feste a tema in estate e autunno e attività che coinvolgano le famiglie dei dipendenti, come serate al cinema o un pic-nic tra i vigneti della Franciacorta. Particolare attenzione è stata posta poi sulle nuove generazioni e la solidarietà: «abbiamo disposto un bonus bebè per tutti i bambini che nasceranno nel 2019 e un kit scuola - spiega Sangalli -, e abbiamo deciso di destinare un contributo alla fondazione “Costruiamo il futuro”, che sostiene le associazioni di carattere sociale sul territorio».

Innovazione e circolarità per il futuro

La parola chiave per il futuro di Sangalli è crescita: negli ultimi tre anni l'organico aziendale è aumentato del 30% (oggi i dipendenti sono all'incirca un centinaio) e ci saranno importanti sviluppi nella produzione di asfalto e negli investimenti a breve e medio periodo nel settore delle urbanizzazioni, delle ristrutturazioni e dei restauri conservativi (sia di edifici sottoposti a tutela di beni culturali che edifici civili e industriali).

Per non dimenticare il settore di ricerca e sviluppo: «abbiamo recentemente implementato il nostro laboratorio per studiare i nuovi processi produttivi, le nuove tecnologie e i materiali e per controllare materie prime e qualità del prodotto finito». Obiettivo: fornire soluzioni mirate e ottimizzare la produzione di conglomerati a basso impatto ambientale, il tutto in nome della sostenibilità.

«Ci occupiamo anche di recuperare i materiali da demolizione: attraverso un processo di frantumazione e selezione otteniamo materiale di varie granulometrie che poi vengono reimpiegate nel processo produttivo.

Possiamo con orgoglio affermare che la nostra azienda applica concretamente l’economia circolare!»

Marzo 2019

Articoli Correlati

Festival di Lecco
Appuntamento dal 13 al 15 settembre nella città dei Promessi Sposi, tra lago, montagna,...
13 - 15 settembre: il Festival della Sostenibilità e dell'Ambiente sbarca a Lecco
Dal 13 al 15 settembre si terrà a Lecco la prima edizione del Festival della...
Economia Solidale e Sociale: verso una legge regionale
Nei mesi scorsi è stato avviato il percorso per una proposta di legge regionale sull’...
Ribes
Un frutto buono e utile Il ribes è una pianta originaria dell'Europa occidentale che...