feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Limoni, patate e banane; usiamoli anche per pulire

  Limoni, patate e banane  Usiamoli anche per pulire

Cinque consigli per sbrigare le faccende domestiche in modo naturale, usando scarti di frutta e verdura

Per salvaguardare l’ambiente a volte basta poco; ogni pratica di consumo, anche la più banale, ha delle conseguenze ed è bene evitare che queste danneggino la salute già precaria del nostro pianeta. Perché non cominciare dal modo in cui gestiamo le faccende domestiche? I detersivi in commercio sono costosi e le sostanze che contengono hanno un impatto sull’ambiente, inoltre a contatto con la cute possono provocare irritazioni e vanno tenute lontane dalla portata dei bambini per via della loro tossicità. Per ovviare a tutto ciò, Cortilia, il primo mercato agricolo on-line, ha pensato a 5 consigli pratici per sbrigare le pulizie domestiche, utilizzando solo bucce e avanzi vegetali. Quindi, carta e penna alla mano, tutti pronti a prendere appunti.

Primo: la patata al posto del sapone. Si tratta di un ottimo sgrassatore contro le macchie di unto; per ottenere risultati migliori di qualsiasi sapone basta strofinarne metà sui capi da trattare. Un’alleata anche per la pulizia di vetri e specchi, da cui spariranno macchie di ogni tipo senza l’ombra di un alone e persino per far risplendere l’argenteria che, lasciata a bollire nell’acqua di cottura delle patate, acquisirà nuova vita.

Secondo: arance e mandarini come deodoranti per ambienti. In inverno, aprendo poco le finestre, è facile che in casa ci sia odore di chiuso; le scorze degli agrumi, che normalmente finiscono nella spazzatura, in questo caso possono tornare utili, lasciandole seccare sul termosifone, insieme a fondi e chicchi di caffè: le bucce di arance e mandarini diventano degli efficaci assorbi-odori naturali. Si possono anche realizzare dei potpourri da tenere nei cassetti della biancheria in sacchettini di tela per profumare i vestiti di un gradevole aroma.

Terzo: la buccia della banana per lucidare. La grande quantità di oli e potassio che contiene ha la capacità di restituire brillantezza a scarpe e borse in ecopelle, preservandole da usura e agenti atmosferici. Dopo aver strofinato gli oggetti da trattare con la parte interna della buccia di banana, ripassateli con un panno morbido, possibilmente di camoscio.

Quarto: limone tutto-fare. Tantissimi sono i rimedi fai da te per pulire la casa utilizzando il limone: utile innanzitutto per pulire il frigorifero e il forno, per le sue portentose proprietà sgrassanti e anti-odori; miscelato col bicarbonato è in grado anche di eliminare la muffa dalla doccia e dalla vasca da bagno e combattere le tracce di calcare da rubinetti e lavandini.

Mischiato in parti uguali con del sale da cucina può essere utilizzato per eliminare la ruggine dalle superfici ferrose e per sgrassare le stoviglie incrostate, eliminando anche il persistente e fastidioso odore di uovo. Quinto: la mela contro l’odore di fritto. Prima della cottura è sufficiente mettere nell’olio una fetta di mela, ricordandosi di toglierla quando inizierà a dorarsi. Pochi ed efficaci consigli, semplici da applicare, che renderanno più piacevole l’ambiente domestico e alleggeriranno le spese famigliari. Lezione appresa: mai più buttare bucce e avanzi, ma riutilizzarli in modo creativo per evitare lo spreco.

Laura Spataro

Marzo 2015

Articoli Correlati

Incontri, scambi, momenti formativi e ludici hanno arricchito la nuova edizione della...
Dal 21 giugno al 12 luglio torna il festival organizzato da Legambiente Bergamo che...
Il recente libro di Elena Granata evidenzia come le donne abbiano sempre maturato un...
Al Polaresco l’1 e il 2 giugno un fine settimana dedicato ad ambiente, natura e cura del...