feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Vero o falso? Quiz alimentare: mettiti alla prova

Quiz alimentare della salute: tanti luoghi comuni o credenze hanno un fondamento di verità oppure sono solo falsi miti?

Domande

1 - Il cous cous è adatto ai celiaci

2 - Concludere ogni pasto con il formaggio è sbagliato.

3 - Il sale dell’Himalaya è consigliato a chi soffre di osteoporosi.

4 - I fagiolini sono paragonabili alle verdure.

5 - Ci sono dei cibi che aiutano a controllare la fame.

6 - In caso di diabete il consumo di fruttosio non arreca alcun danno.

7 - Consumare le verdure fresche aiuta a dimagrire.

8 - L'obesità androide, detta anche "a mela", è associata a una distribuzione del grasso soprattutto nella zona addominale.

9 - Tutte le diete dimagranti sono sane.

10 - Il tè nero favorisce l’eliminazione dei chili in eccesso.

-----

Risposte

1. Falso.

Il cous cous si ottiene solitamente dal grano duro, cereale che contiene glutine, pertanto il consumo è sconsigliato a chi soffre di celiachia o presenta ipersensibilità a questo complesso proteico.

2. Vero

Il formaggio contiene spesso un’alta percentuale di grassi saturi, sale e calorie. Questo alimento dovrebbe essere consumato come un secondo piatto e inoltre non più di 2-3 volte alla settimana.

3. Falso.

Conosciuto anche come sale rosa per l’elevato contenuto di ossido di ferro, il sale dell’Himalaya contiene buone quantità di oligoelementi e minerali. Tuttavia, il sale va sempre utilizzato in piccole quantità, quindi l’introduzione dei nutrienti è limitata e l’eccesso può favorire l’osteoporosi e l’ipertensione.

4. Vero.

I fagiolini, chiamati anche cornetti o tegolini, dal punto di vista botanico sono legumi. Tuttavia l’elevata presenza di acqua, e il minor contenuto di proteine, li rende idonei a un consumo come un contorno con caratteristiche simili alle verdure.

5. Vero.

Ad esempio i cibi integrali che, grazie alla presenza di fibre, aumentano il senso di sazietà e favoriscono la riduzione dell’introito calorico. Le fibre aiutano inoltre a mantenere in equilibrio la glicemia nel sangue e a tenere sotto controllo il colesterolo.

6. Falso.

Non è vero che il fruttosio si può consumare senza attenzione perché può alterare la risposta glicemica, il segnale di fame e la sazietà. Inoltre se utilizzato in eccesso aumenta i trigliceridi nel sangue.

7. Vero.

Questi vegetali, oltre a fornire un quantitativo più elevato di nutrienti, richiedono una maggiore masticazione che dona un senso di pienezza e consente di ridurre le calorie. Inoltre, possono aiutare il processo digestivo.

8. Vero.

Il grasso tende anche a concentrarsi nella zona della vita. Questo tipo di obesità è inoltre correlata a vari problemi di salute come disfunzioni cardiache, diabete, colesterolo e trigliceridi alti.

9. Falso.

Ad esempio attenzione alle diete drastiche, cioè che riducono troppo le calorie, perché possono avere effetti anche molto negativi per la salute. Evitate inoltre le diete mono alimento come ad esempio la dieta del pompelmo.

10. Falso.

A oggi non ci sono correlazioni tra il consumo di tè nero e la perdita di peso. Eventualmente la teobromina e la teofillina, sostanze alcaloidi con proprietà stimolanti ed eccitanti, possono svolgere funzioni diuretiche ma non dimagranti.

Dott. Rossana Madaschi

Maggio 2023

Articoli Correlati

Nell'attuale contesto in cui il cambiamento climatico assume una crescente e incombente...
Scelto il rinnovato BoPo di Ponteranica per la cena annuale della nostra rivista, all’...
Come prepararci ad affrontare la stagione fredda Se ci sono delle certezze nel periodo...
Dalle leggende ancestrali alla nostra tavola, conosciamo le mandorle attraverso la storia...