feedFacebookTwitterlinkedinGoogle+

infoSOStenibile

Nel segno di Cremona VIII rassegna “L’Arte e il Torchio”

L’Arte e il Torchio

Cremona celebra l’arte incisoria e i suoi artisti. Arte e sapienza artigiana si incontrano ogni due anni nella città lombarda

L’Arte e il Torchio, organizzata con il patrocinio del Ministero dei Beni Culturali e del Comune di Cremona, ha luogo presso il Centro Culturale di Santa Maria della Pietà a Cremona e il Museo della Stampa di Soncino fino al primo novembre.

Si tratta di una rassegna di incisione che ha raggiunto, alla sua 8a edizione, una portata internazionale, riunendo quest’anno a Cremona 70 artisti grafici di talento, appartenenti a 28 paesi europei.

Gli italiani presenti sono più della metà e sono stati selezionati, come gli altri, da una commissione i cui membri, artisti ed esperti, sono sia italiani che stranieri. Questo sta a indicare l’effettiva internazionalità della rassegna che porta a Cremona due mostre di prestigio con l’obiettivo di valorizzare un’arte che vede i suoi natali proprio nel nostro Paese.

“L’Europa nel Segno” è il titolo della prima mostra che ambisce a raccontare la storia della calcografia, un sistema di stampa e incisione, le cui origini risalgono al 1450, quando a Firenze l’orafo Maso Finiguerra l’adoperò per la prima volta, trovando un’alternativa alla tecnica della xilografia.

In questa mostra si possono conoscere gli sviluppi di quest’arte che, a dispetto dell’era tecnologica e digitale in cui viviamo, rivaluta l’importanza dei concetti di manualità e di artigianalità, fondamentali per la sua sopravvivenza.

In mostra le opere di artisti che hanno utilizzato le varie tecniche di incisione come la puntasecca, incisione su lastra di rame o zinco, l’acquaforte, l’acquatinta, per citarne alcune. La seconda mostra all’interno della rassegna è intitolata “Incisione italiana under 35” e comprende le opere di venti giovani artisti che nulla hanno da invidiare ai più esperti maestri.

Il terzo percorso espositivo della rassegna ha sede presso il Museo della Stampa di Soncino. Il titolo “Nutrire il corpo, nutrire la mente” è un chiaro rimando a Expo2015. La mostra raccoglie circa 120 ex libris e piccola grafica di autori italiani e stranieri. Infine a Cremona è allestito il tradizionale Laboratorio didattico per far scoprire, soprattutto alle scolaresche, ma anche a visitatori curiosi, metodi e tecniche di incisione antica e contemporanea.

Il tutto per celebrare l’arte incisoria che ritrova nella città di Cremona un luogo determinante per la storia e lo sviluppo della stampa.

 

Elena Pagani

Ottobre 2015

Articoli Correlati

Economia Solidale e Sociale: verso una legge regionale
Nei mesi scorsi è stato avviato il percorso per una proposta di legge regionale sull’...
Screpolature da freddo. Un fastidio che si può prevenire
Tagli e secchezza sulle labbra e sulle mani possono rendere l'inverno difficile da...
“Anthropoceano”, il primo murales mangia-smog di Milano
L'opera d'arte è realizzata con pittura Airlite capace di assorbire anidride carbonica e...
I muri della gentilezza per donare vestiti a Bologna
Un’iniziativa per aiutare i bisognosi ad affrontare l’inverno. A Bologna ma anche in...